Arisa pronta per Sanremo: “Al Festival per rimettermi in gioco”

Arisa torna al Festival di Sanremo. La celebre cantante si presenta alla kermesse con “Potevi fare di più”, un brano che racconta la dipendenza dalle relazioni eccessivamente morbose. Rosalba Pippa è pronta a rimettersi in gioco, anche dal punto di vista artistico.

Arisa torna al Festival di Sanremo (Getty Images)
Arisa torna al Festival di Sanremo (Getty Images)

Arisa al Festival di Sanremo. La celebre cantautrice torna all’Ariston con il brano “Potevi fare di più” scritto da Gigi D’Alessio. Per lei è la settima partecipazione alla kermesse canora che ha anche co-condotto nel 2015. L’artista torna a calcare un palco in un anno particolare dove la musica dal vivo è messa a dura prova: il Festival della Canzone Italiana, giunto alla sua 70esima edizione, malgrado l’assenza del pubblico, si conferma una delle poche possibilità di esibirsi live. Entrare nelle case degli italiani per 5 serate. Arisa già lo fa, grazie all’esperienza come “professoressa” ad Amici di Maria De Filippi dopo aver sperimentato – nel recente passato – la veste di giurata in X Factor.

Arisa a Sanremo: “La mia una canzone autentica”

Arisa pronta per il Festival di Sanremo (Getty Images)
Arisa pronta per il Festival di Sanremo (Getty Images)

Siamo al cospetto, però, di una nuova Rosalba (nome di battesimo) pronta a tornare in pista in prima persona cambiando la propria cifra stilistica senza tradire le aspettative, come ogni cantautrice dovrebbe fare. Lei l’azzardo l’ha già tentato qualche anno fa, quando ha rivoluzionato il proprio modo di cantare: “La notte” segna, infatti, uno spartiacque fra passato e presente. “Potevi fare di più” è il futuro: incentrato sulla riscoperta della propria identità in relazione al sentimento. Il brano parla del coraggio di lasciarsi alle spalle un amore ormai logoro nonostante tutti gli sforzi fatti per tenerlo a galla: “C’è la mia storia, ma c’è anche il vissuto di tutti – spiega Arisa – quando ho ascoltato il brano ho sentito una grandissima verità. Ho bisogno di cantare cose autentiche per farle davvero mie”.

Zero compromessi, dunque, ma tanta voglia di riscatto. Un’artista, Arisa, in grado di rifiorire gradualmente senza scadere nel banale. La retorica l’ha sempre evitata cercando l’intensità in un inciso: è passata dal cantare “Sincerità” a metterla nei testi. Non è poco, specialmente oggi, tempi in cui il successo sembra essere a portata di mano. Arisa, invece, ha coltivato un amore: quello per il canto. Sentimento puro, tortuoso e difficile che talvolta può regalare soddisfazioni.