Chi è? Una cantante piena di grinta con un fidanzato giovanissimo

Una lunghissima carriera musicale e grandi successi di vendite, una carriera iniziata da controfigura e un carattere focoso, ma il suo giovanissimo fidanzato è il motivo per cui questa cantante è diventata protagonista della cronaca rosa.

Fiorella Mannoia da piccola vip da piccoli
(Instagram)

Fin da bambina ha dimostrato di avere un carattere forte e in grado di procedere per la sua strada senza assecondare le mode del momento, sia dal punto di vista personale sia dal punto di vista professionale e musicale.

Questa cantante italiana, sulla scena da decenni, ha letteralmente scritto una storia parallela a quelle di moltissime colleghe giovani e meno giovani. Se queste ultime hanno infatti spesso fatto affidamento sul gossip e sulla propria vita privata per aumentare la propria fama, questa cantante ha preferito tenere le proprie vicende personali lontane dalla cronaca rosa.

Fiorella Mannoia da piccola vip da piccoli
(Instagram)

Purtroppo questo le è stato possibile solo fino a un certo punto, cioè fino al momento in cui il suo fidanzato ha fatto un passo oltre il solo mondo musicale, entrando stabilmente nel cast di un famosissimo programma televisivo Mediaset.

Non chiamatelo toy boy: il giovanissimo fidanzato di questa cantante è un grande amore

Fiorella Mannoia da giovane vip da piccoli
(Instagram)

Nata sotto il segno dell’ariete a Roma nel 1954, ha cominciato la propria carriera in un periodo profondamente rivoluzionario, il 1968. Cantante dalla voce assolutamente particolare e dallo stile inconfondibile, è diventata famosa anche per le bellissime cover di altri artisti, che reinterpreta sempre in una chiave assolutamente personale.

Nella sua carriera ha partecipato cinque volte al Festival di Sanremo, l’ultima nel 2017 con una canzone che era data come favorita, anche se poi non ha vinto la palma con il leone d’oro arrivando soltanto terza.

La sua carriera è stata anche un susseguirsi di premi: ha ricevuto tanti Premi Tenco quanti ne hanno ricevuti Ivano Fossati (di cui ha cantato moltissime canzoni) e Fabrizio De Andrè.

Hai indovinato di chi si sta parlando? È Fiorella Mannoia!

Tra le molte scelte che Fiorella Mannoia ha fatto in controtendenza rispetto alle scelte tradizionalmente compiute dalle donne, c’è quella di non sposarsi, nemmeno dopo lunghe relazioni.

Dimostrando una grande lucidità, anche quando si parla di sentimenti, ha affermato in passato che le coppie dovrebbero rimanere insieme solo fino a quando si amano e che, visto che spesso l’amore ad un certo punto finisce, non ha molto senso promettersi amore eterno. Detto questo, però, la cantante non ha mai affermato di non vedersi sposata: forse un giorno, quando avrà trovato un uomo davvero giusto.

All’età di 67 anni pare però non essere ancora giunta alla conclusione che sia arrivato il momento di camminare con un vestito da sposa verso l’altare, anche se da almeno dieci anni nella sua vita c’è un amore stabile che va ben oltre la relazione sentimentale.

La cantante ha infatti un fidanzato giovanissimo (rispetto a lei) che però è anche il suo produttore e uno dei musicisti della sua band. Un sodalizio artistico, professionale e personale che molte coppie non possono vantare.

I due, sempre estremamente discreti, hanno deciso di “uscire allo scoperto” non molti anni fa, e lo hanno fatto senza troppo clamore, semplicemente pubblicando qualche foto di coppia sul profilo Instagram di lei. Bisogna sottolineare che i due sono troppo impegnati a lavorare e a divertirsi per prendersi sul serio, quindi i loro “ritratti a due” sono sempre estremamente scherzosi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fiorella Mannoia (@fiorellamannoia)

Carlo di Francesco ha solo 41 anni ma a quanto pare lo spirito di Fiorella è molto più giovane della sua età anagrafica, tanto che la relazione con un “ragazzino” va avanti felicemente dal 2007. Tra le altre cose Fiorella ha più volte affermato scherzosamente che in realtà, tra i due, il più “vecchio” è sicuramente lui dal punto di vista caratteriale.

Tra le altre scelte un po’ controcorrente ci sono quelle legate alla costruzione del look. Fiorella dà l’impressione di essere rimasta sempre la stessa, e che gli anni per lei non passino mai.

Uno dei motivi per cui è facile convincersi di una cosa simile è che Fiorella è rimasta sempre estremamente coerente alla propria idea di eleganza, indossando spessissimo abiti dal taglio maschile e riuscendo a trovare sempre un perfetto equilibrio tra grinta, raffinatezza e sensualità.

Tra l’altro, proprio la sensualità e un testo fortemente allusivo sono state le scelte vincenti che le hanno regalato il suo primo successo discografico. Nel 1981 è uscito il singolo Caffè Nero Bollente, che Fiorella cantava in maniera in maniera molto provocante.

Per quanto riguarda la chirurgia estetica, questa cantante non sembra assolutamente avere l’intenzione di ricorrere prima o poi al bisturi del chirurgo per dare una “tiratina” alle (pochissime) rughe che ha.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fiorella Mannoia (@fiorellamannoia)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fiorella Mannoia (@fiorellamannoia)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fiorella Mannoia (@fiorellamannoia)

Come faccia ad avere un fisico così atletico anche dopo aver superato abbondantemente i 60 potrebbe essere considerato un mistero (o un grosso intervento della fortuna) tuttavia Fiorella è stata una sportiva fin da bambina. Non molti sanno infatti che, seguendo le orme del padre, stuntman professionista, Fiorella ha cominciato la carriera lavorando nel cinema, e non come attrice.

La cantante si prestava infatti a girare scene troppo pericolose o complicate dal punto di vista fisico, quelle scene per le quali non si poteva rischiare la salute di attori davvero famosi. Nel suo caso specifico, Fiorella è stata il “doppio acrobatico” di Monica Vitti nel corso delle riprese di vari film.

Anche se non lo ha mai pubblicizzato molto (sempre in virtù del suo carattere poco amante del “mettere tutto in piazza”), Fiorella ha ricevuto nel 2005 il titolo di Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana direttamente dalle mani del Presidente Ciampi. L’ordine è il massimo onore che si possa conferire a personalità dello spettacolo che abbiano contribuito ad accrescere il valore della cultura italiana grazie alle proprie opere.

Se ha cominciato a prendersi sul serio dopo questa nomina? Assolutamente no!

Vuoi continuare a giocare con Chedonna? Indovina gli altri personaggi famosi leggendo tutti gli articoli sui Vip da Piccoli!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fiorella Mannoia (@fiorellamannoia)

Come se non bastasse, grazie al suo impegno per la difesa dei diritti civili delle popolazioni dell’Africa, Fiorella è stata nominata Cavaliere dell’Ordine del Consiglio Mondiale del Panafricanismo.