Italia, quasi tutti in zona gialla: attesa per il piano del nuovo Governo

L’Italia si avvia verso un passaggio globale in zona gialla. Quasi tutte, ormai, le regioni che hanno cambiato colore: nuove decisioni e altrettanti eventuali fattori di rischio saranno resi noti con la formazione del nuovo Governo. Possibile apertura sugli spostamenti fra regioni.

Italia, aumentano le zone gialle (Getty Images)
Italia, aumentano le zone gialle (Getty Images)

L’Italia si avvia verso un nuovo corso di misure per fronteggiare la pandemia, ma stavolta il fattore Governo sarà l’incognita determinante anche in chiave futura: le regioni, dal punto di vista cromatico e dei rischi, stanno passando gradualmente tutte in giallo forzato. Significa minimo allentamento delle restrizioni vigenti con il divieto permanente di spostarsi da una regione all’altra: la Sardegna è passata al colore che indica il minimo rischio, uniformandosi ad altre 15 regioni più la Provincia autonoma di Trento. Contemporaneamente inizierà il lockdown in Alto Adige, della durata di tre settimane, stesso discorso in provincia di Perugia e altri comuni ternani e abruzzesi.

Italia, più regioni in zona gialla: possibile apertura sullo spostamento fra regioni

Italia, possibile spostamento fra regioni (Getty Images)
Italia, possibile spostamento fra regioni (Getty Images)

Puglia, Sicilia e il resto dell’Umbria resteranno in zona arancione, ma la partita assume una connotazione politica. Giuseppe Conte, infatti, ha precisato che il cammino – anche in relazione alla composizione dell’Italia (in base a rischi e contagiosità) – da intraprendere d’ora in avanti lo deciderà il Premier incaricato con il supporto del Cts. Il disegno varato nei mesi scorsi scade il 15 febbraio, data in cui cesserebbe anche il divieto di spostamento fra regioni. Il nuovo Esecutivo, che potrebbe prendere forma a partire da venerdì 12, stilerà un piano di prosecuzione. Si parla di possibili riaperture, si veda il caso degli impianti sciistici in zona gialla, anche per palestre e piscine.

ITALIA COLORI REGIONI 8 FEBBRAIO 2021
(Autore: Olga Luce)

Tutto è da prendere con le pinze: ancora parecchie le incognite, in primis relative alla struttura della maggioranza. Appurata la formazione di Governo, si stabiliranno i punti entro cui procedere. L’attesa cresce, ma soprattutto aumentano le aspettative anche in relazione al proseguo della campagna vaccinale ormai sempre più nel vivo. Le prossime settimane saranno decisive anche sul piano delle variabili da COVID-19. Altro deterrente da non sottovalutare in quella che, a tutti gli effetti, sembra essere la fase centrale della terza ondata di pandemia.