Conte sul Governo Draghi: “Da me pieno sostegno”

Conte torna a parlare pubblicamente dopo l’apertura della crisi di Governo: pieno sostegno a Draghi e l’appello verso una coesione sociale e politica da parte di tutti.

Giuseppe Conte
(Getty Images)

Parla Giuseppe Conte e lo fa in maniera diretta, istituzionale, semplice e chiara. Poche e semplici parole per il Premier dimissionario: giusto per ricordare che ancora non è finita, parafrasando una celebre canzone “il meglio deve ancora venire”, e non soltanto perché siamo in piena crisi politica ma soprattutto perché il celebre avvocato ha fatto capire a chi auspicava una sua uscita di scena che si sbagliava di grosso. Giuseppe Conte è pronto a sostenere Mario Draghi e questo Esecutivo di scopo: “Da me nessun ostacolo a Draghi”, tanto basta, forse, per compattare i pentastellati su una possibile apertura al Governo tecnico.

Conte torna a parlare: “Uniti per il bene del Paese”

Crisi di Governo, Conte parla alla stampa (Getty Images)
Crisi di Governo, Conte parla alla stampa (Getty Images)

“Agli amici del movimento ricordo che ci sarò sempre, dobbiamo restare uniti anche con gli amici di PD e Leu per continuare a lavorare in nome dello sviluppo sostenibile e del progetto forte e concreto che abbiamo iniziato a costruire”, quello di Conte, dunque, non sembra essere un addio ma solo un arrivederci. L’avvocato sta solo preparando la propria strategia anche in caso di Governo tecnico. Sul futuro, poi, chi vivrà vedrà. Intanto il Premier dimissionario ha mostrato lucidità e pragmatismo scegliendo anche un tempismo perfetto per intervenire e arginare – per quanto possibile – le frizioni dei pentastellati che restano comunque lo schieramento che l’ha proiettato in politica.

In merito all’incontro con Mario Draghi avuto recentemente, Conte ha precisato di aver trovato una persona “aperta al dialogo e disponibile a lavorare per l’unità del Paese. La speranza, per Conte – applaudito dalle forze politiche di maggioranza, in primis PD e Movimento 5 Stelle – resta quella di formare presto un nuovo Governo per il bene del Paese. Lo ha sottolineato a più riprese. Segno che Conte, qualsiasi ruolo e rilevanza politica abbia, non si fermerà al bis. Il sostegno del Presidente uscente ci sarà comunque, in qualche maniera.