I succhi di frutta possono sostituire la frutta ? Scopriamo

La domanda che tutti si pongono è corretto sostituire i succhi di frutta con la frutta fresca? Scopriamo insieme.

frutta
Foto:Pixabay

La frutta è un alimento che non dovrebbe mai mancare quando si segue una dieta sana ed equilibrata. La natura ci offre una varietà di frutti durante le quattro stagioni, quindi ad ogni stagione il suo frutto, ma spesso non accade così. Per alcune persone è più facile e soprattutto veloce acquistare al supermercato i succhi di frutta confezionati da sostituire alla frutta.

Un‘abitudine frequente negli ultimi anni soprattutto di sostituire la frutta fresca con i succhi confezionati, ma è vero che i succhi di frutta possono sostituire la frutta fresca? Noi di CheDonna.it siamo qui per darvi qualche piccola delucidazione a riguardo.

I succhi di frutta possono sostituire la frutta ? Scopriamo

frutta
Foto:PIxabay

Una domanda che molte persone si chiedono perchè i succhi di frutta confezionanti non possono sostituire la frutta fresca?

Il termine di paragone non può esserci per un semplice motivo, la frutta fresca è un alimento naturale che non subisce trattamenti, non viene processato nell’industria alimentare. Basti pensare al brick di succo di frutta alla mela, pere di qualsiasi altro frutto non contiene solo il frutto, leggete l’etichetta e lo scoprirete.

Non si può assolutamente paragonare quindi il succo di frutta industriale con il consumo di un frutto vero e proprio. Cosa ben diversa del succo preparato in casa!

Il succo di frutta confezionato ha un indice di sazietà decisamente inferiore alla frutta fresca perchè?  Questa bevanda una volta assunta si beve direttamente e non prevede il processo di masticazione e quindi buona parte del processo di digestione.

Inoltre il frutto fresco contiene nutrienti importantissimi per il benessere del nostro organismo come: vitamine, sali minerali, antiossidanti e fibre. Nella frutta fresca la concentrazione di fibra è molto più alta del succo di frutta. I nutrienti presenti nel succo di frutta sono simili a quelle dei frutti da cui sono ricavati, ma la concentrazione dipende da tanti fattori non solo legati dal frutto di partenza ma anche dalla maturazione e da come viene preparato il frutto.

Ma è importante ribadire che anche lo zucchero è differente, perchè la frutta fresca contiene lo zucchero naturale. Invece i succhi di frutta contengono anche zuccheri aggiunti, quindi se sul brick o bottiglia del succo se viene specificato “senza zuccheri” non si intende che non contiene zuccheri, perchè sono comunque presenti gli zuccheri naturali del frutto da cui sono ricavati.

Ma ciò non significa che il succo di frutta non faccia bene e non può essere consumato, ma sempre con moderazione. I nutrizionisti affermano e sostengono che i succhi di frutta non devono essere assunti regolarmente nella dieta come sostituti della frutta fresca.

Infatti il messaggio che spesso arriva ai consumatori abituali tramite i media è di preferire la frutta fresca di stagione, in quanto si apportano le fibre e le sostanze nutritive, importanti per il sistema digestivo e per il funzionamento della flora batterica intestinale.

I succhi di frutta si devono consumare con moderazione come afferma Elena Dogliotti, la dottoressa biologa nutrizionista e supervisore scientifico per Fondazione Umberto Veronesi. (Fondazione Veronesi)

Consigli

I succhi di frutta si possono consumare seguendo delle regole ben precise scopriamo quali.

  • Mai somministrare ai bambini piccoli senza aver chiesto il parere del pediatra.
  • Non eccedere con le quantità.

Quindi è importante seguire sempre una dieta sana ed equilibrata e ricordate di mangiare spesso la frutta fresca e bere raramente i succhi di frutta!