Anche il Papa si vaccina: “Il vaccino è etico, negare il Coronavirus un suicidio”

Il Papa ha preso una posizione estremamente decisa nei confronti del vaccino e ha rinunciato a tutti i privilegi di cui avrebbe potuto usufruire.

Papa Francesco
(Instagram)

Papa Francesco ha deciso di fornire un esempio a tutti i Cristiani del mondo: piuttosto che limitarsi a predicare l’importanza del vaccino, ha deciso di sottoporsi lui stesso alle pratiche vaccinali. Il vaccino sarà somministrato al Papa la prossima settimana.

Perché non subito, anche se avrebbe potuto certamente avere accesso molto più rapidamente a una dose di vaccino? Perché Francesco ha deciso di non far valere i propri privilegi, iscrivendosi in una comune lista d’attesa.

Inoltre il piano vaccinale di Città del Vaticano è pronto e partirà nei prossimi giorni, esattamente negli stessi giorni in cui il Papa riceverà il proprio vaccino.

“C’è un negazionismo suicida che io non saprei spiegare, ma oggi si deve prendere il vaccino” ha dichiarato recentemente il Papa in una lunga intervista con il vaticanista Fabio Marchese Ragona.

Il Santo Padre ha anche parlato della propria infanzia e dell’infanzia di tutti i bambini della sua generazione e delle generazioni successive: “Siamo cresciuti all’ombra dei vaccini: per il morbillo, per quello e per quell’altro. […] Quando ero bambino c’è stata la crisi della poliomelite e tanti bambini sono rimasti paralitici, per questo c’era disperazione per fare il vaccino”.

Riferendosi alla drammatica opposizione dei No Vax al vaccino per il Coronavirus il Papa afferma di non riuscire a spiegarsi perché oggi ci sia tutta questa diffidenza nei confronti degli ultimi ritrovati della scienza. “Non so perché qualcuno dice “il vaccino è pericoloso”. Se te lo presentano i medici come qualcosa che può andar bene, che non ha dei pericoli speciali, perché non prenderlo?” si è chiesto il Papa.

L’invito della massima carica spirituale della Chiesa Cattolica è quindi chiarissimo: il Papa invita i cattolici ad allontanarsi dalle teorie no – vax e a proteggersi dal virus con piena fiducia nella scienza.

Non bisogna dimenticare inoltre che Papa Francesco non ha contratto il virus, ma nelle ultime ore ha vissuto molto da vicino la sofferenza di una persona cara e molto vicina a lui, deceduta proprio a causa delle complicazioni causate dal Covid – 19.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da chakams (@chakams)

Il medico personale del Papa, Fabrizio Soccorsi, era infatti un paziente oncologico: le sue condizioni di salute sono nettamente peggiorate, fino a condurlo alla morte: è deceduto ieri 9 Gennaio 2021.