Siena: spunta la scultura portafortuna per l’anno nuovo: è uno scherzo serissimo!

In Piazza del Campo a Siena è spuntata nelle scorse ore una scultura molto particolare: è proprio quello che sembra.

scultura culo siena
(Facebook)

L’idea che il 2020 sia stato un anno davvero sfortunato per tutto il mondo e per l’Italia in maniera particolare ha ispirato il lavoro dell’artista Olivé De Gasperi. 

De Gasperi ha deciso di “donare” la sua opera s-cul-torea (com’è stata ufficialmente definita) alla città di Siena al fine risollevare le sorti del Paese ma lo ha fatto rivolgendosi a una famosissima e storica associazione studentesca della città, i Goliardi Senesi.

Quest’associazione di universitari è famosa per le burle e gli scherzi che ogni anno (da almeno un secolo) mette a segno ai “danni” delle autorità cittadine e soprattutto delle autorità dell’Ateneo.

I buontemponi della Goliardia hanno quindi piazzato la “scultura portafortuna” nella più famosa piazza della città e hanno reso pubblico anche il biglietto con cui l’artista ha spiegato le motivazioni del suo gesto:

Scultura siena portafortuna
(Facebook)

“Bisogna guardare al futuro sempre con speranza, soprattutto in un periodo così difficile. Ma, come ben sapete a Siena, ci vuole sempre anche parecchia fortuna. Anzi, parliamoci chiaro, non c’è tanto da girarci intorno: quest’anno ci vuole un culo così. Quindi se è mancato, bisogna averlo, e per averlo bisogna farselo, e per averne tanto bisogna farselo bello grosso. E allora io l’ho fatto bello grosso, e ti regalo, cara Siena, un po’ di culo. È il mio augurio per tutti noi, all’inizio di questo 2021.”

siena sedere
(Facebook)

La scultura, realizzata in cartapesta e quindi facilmente trasportabile, non ha affatto scandalizzato i cittadini e le autorità di Siena, che sono ormai abituati da tempo a questo genere di trovate dei Goliardi (e degli artisti che li appoggiano) e, anzi,  la scultura è già diventata molto popolare.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Mido (@guidobellini_)

Dal momento che di questo fantomatico Olivé de Gasperi però non si trova traccia sulla rete (né sul web né sui vari social) è possibile che si tratti di uno scherzo nello scherzo e che, in realtà, l’artista non esista.

A prescindere da chi abbia mandato il messaggio, però, c’è solo da dire una cosa: è arrivato assolutamente forte e chiaro!