Perché c’è un secondo foro nel lavandino e a cosa serve?

lavandino utilità secondo buco
Photo Adobe Stock

Avrai sicuramente notato questo secondo foro sui tuo sanitari ma ti sei mai chiesto a cosa serve? e perché hanno fatto un buco proprio lì?

lavandino utilità secondo buco
Photo Adobe Stock

Molto spesso viviamo trascurando ogni dettaglio. Usiamo alcune cose ogni giorni senza chiederci perché siano state progettate in un modo specifico. Per esempio, il secondo buco che si trova sul lavandino o sulla vasca vi siete mai chiesti a cosa serva? Sicuramente qualcuno di voi lo sa e qualcun altro lo ha capito andando per intuito. Per tutti gli altri vi sveliamo noi il motivo.

Perché c’è un secondo buco sul lavandino?

lavandino
Photo FreePik

E’ sempre stato lì, ma poche persone sanno a cosa serve. Eppure questo buco è molto utile e molto importante.
Se ti sei chiesto o ti sei preso il tempo di capire a cosa serve questo buco significa che sei una persona attenta e un’osservatrice. Ti piace osservare e riflettere su quello che ti circonda, oppure può darsi che tu sia semplicemente un “Pierino la peste” che ha sperimentato personalmente l’utilità di questo buco provando a fare traboccare l’acqua del lavandino.

Questo secondo buco che è impossibile non notare perché lo avrai toccato tutte le volte che hai pulito il lavandino non è stato messo li per caso e non è collegato al nulla.

Questo foro appartiene al sistema di scarico del troppo pieno.  Il suo scopo è quello di evitare che l’acqua fuoriesca dal bordo del lavandino nel caso in cui quello di scarico sia chiuso oppure otturato. Può capitare di lasciare aperto il rubinetto dell’acqua questo rubinetto serve a scongiurare allagamenti e fa in modo che l’acqua defluisca. Questo foro è direttamente collegato all’interno del lavello anche se non ci sono tubi.

lavandino scarico
Photo Simplementgenial

Questo buco deve la sua invenzione all‘Inghilterra. In questo paese l’acqua è sempre stata un bene prezioso e quindi gli abitanti sono sempre attenti a non fare sprechi al punto che solitamente chiudono lo scarico, raccolgono l’acqua nel lavandino e la trasferiscono in un contenitore per poterla riutilizzare in un secondo momento. Una tecnica molto valida per ridurre il consumo di acqua ma che richiede di avere uno “scarico di troppo pieno” per evitare indesiderati trabocchi.

In altri paesi, questo buco non è molto essenziale dato che si tende a lavarsi lasciando l’acqua corrente e il tappo aperto, ma un buco anti trabocco è sempre una risorsa in caso di incidenti domestici o bambini curiosi. Grazie a questo sistema di drenaggio, l’acqua verrà drenata tempestivamente.