Lavoro: scopri il metodo Pomodoro gestire bene il tuo tempo

Da quando lo smart working è diventato una necessità per molti, tornano in voga i metodi per per ridurre lo stress e aumentare la produttività da casa.

metodo pomodoro
Photo Adobe Stock

Lavorare da casa per certi aspetti è meraviglioso, non si devono fare molti km ogni giorno, si può dormire di più, si può gestire il proprio tempo come meglio si crede, eppure dopo qualche giorno di smart working ci si rende conto che il cambiamento del ritmo di lavoro crea molto stress.

A casa ci sono molte distrazioni, il cane che abbaia persino alle mosche, il campanello, i conviventi che non riescono a fare a meno di chiederti qualcosa, la lavatrice che ha terminato il suo ciclo di lavaggio, la fame che chiama ecc. Le distrazioni sono dietro l’angolo e con loro aumenta vertiginosamente l’improduttività.

Perdere il controllo del lavoro che si sta svolgendo, distrarsi continuamente spinge a cominciare da capo, questo è stressante e crea nervosismo, uno stato non certo ottimale per lavorare, ma per fortuna qualcuno che deve essersi trovato in questa situazione prima di noi, ha congeniato un metodo di lavoro che riduce lo stress e aumenta la produttività. Si tratta del metodo Pomodoro. Scopri di cosa si tratta.

Metodo Pomodoro, per lavorare al meglio delle tue possibilità

Photo Adobe Stock

Hai mai sentito parlare del metodo pomodoro? In questo periodo di coronavirus, molti dipendenti hanno iniziato a lavorare da casa scoprendo di avere molte difficoltà a gestire il proprio tempo.  Fortunatamente esiste una tecnica inarrestabile contro la procrastinazione: il metodo Pomodoro, chi lo ha provato afferma che funziona davvero.

Se anche per te lavorare da casa rappresenta una fonte di stress e hai la sensazione di essere meno produttivo, prova a gestire il tuo tempo con questo metodo.

Il metodo pomodoro risale agli anni ’80 ed è stato congeniato da un esperto di produttività, Francesco Cirillo. Il nome “Pomodoro” si deve al timer a forma di pomodoro che l’inventore utilizzò per mettere a punto questo metodo.

In cosa consiste questo metodo? In realtà è molto semplice:

  1. scrivi la lista di cose da fare.
  2. Imposta il timer per 25 minuti, concentrati e cerca di portare a termine uno dei compiti sulla lista entro i 25 minuti.
  3. Alla scadenza dei 25 minuti, fai una pausa di 5 minuti, quindi avvia l’attività successiva.
  4. Ripeti questo schema quattro o cinque volte, se sarai bravo a velocizzare i tuoi compiti e a finirli entro i 25 minuti, potrai iniziare a concederti una pausa più lunga, di quindici o venti minuti.

Imposta il timer fino alla fine della tua giornata lavorativa.

Se pensi che questa tecnica non sia valida dovrai ricrederti poiché questo metodo di produttività è stato scientificamente provato.

Photo Adobe Stock

Secondo Business Insider, i ricercatori dell’Università dell’Illinois avrebbero appurato grazie ad uno studio condotto nel 2011, che le brevi pause al lavoro ci aiutano a concentrarci meglio e aumentano la nostra creatività.

Ad ogni modo puoi testare tu stesso questo metodo, ti basterà acquistare un timer oppure utilizzare una app apposita cercando “pomodoro” sullo store del tuo telefono.