Base Trucco Occhi: vari tipi di primer occhi e altri segreti

La base trucco serve a mantenere perfetto nel tempo anche trucchi molto complessi e pesanti, che si realizzano soprattutto sugli occhi. Per questo bisogna conoscere bene tutti i segreti del primer occhi.

trucco occhi oro a chi sta bene
Adobe Stock

Gli occhi, insieme alle labbra, sono uno dei punti focali del viso, quelli attraverso cui esprimiamo le nostre emozioni e che attirano inevitabilmente lo sguardo delle altre persone.

Per questo motivo vengono sottolineati moltissimo attraverso il make up e, soprattutto gli occhi, vengono coperti con grandi quantità di ombretto, soprattutto quando si realizzano trucchi per occasioni importanti.

La pelle del contorno occhi però è anche la pelle più sottile e mobile del volto e, per questo, va soggetta alla comparsa di molte piccole rughe, comunemente conosciute con il nome di “zampe di gallina”.

Purtroppo le rughe del contorno occhi e della palpebra mobile sono le principali nemiche del trucco occhi, poiché tendono a “riempirsi” di prodotto e a formare degli sgradevoli accumuli che impediscono la realizzazione di un trucco omogeneo.

Il primer che si utilizza per creare la base trucco occhi serve proprio a minimizzare tutte le piccole imperfezioni che si generano intorno agli occhi con lo scorrere del tempo ed è in grado di fissare anche per 24 ore un trucco occhi elaborato.

Le caratteristiche specifiche del primer occhi

trucco occhi natalizio
Adobe Stock

Molte donne tendono a utilizzare per gli occhi lo stesso primer che utilizzano per creare la base trucco per il viso. Non si tratta di una scelta sbagliata in assoluto, ma bisogna sapere che, come tutti i prodotti formulati in maniera specifica, il primer occhi svolge sulle palpebre tutte le funzioni del primer viso e anche qualcosa in più.

Il primer occhi è in grado, infatti, di uniformare il colore della palpebra e di illuminare il colore dell’ombretto oltre a “colmare” le grinze e le rughette della palpebra e del contorno occhi.

Esistono naturalmente vari tipi di primer occhi, per creare una base trucco in grado di rispondere a ogni esigenza.

Ci sono primer filler, ottimi per “lisciare” una pelle molto grinzosa, i primer idratanti per pelli secche e quelli effetto matte per regolarizzare l’eccesso di sebo prodotto dalle pelli molto grasse. Come già accennato esistono anche primer illuminanti per intensificare il colore degli ombretti e primer correttivi, in grado di svolgere una funzione coprente su occhiaie e zone scure. Questi ultimi primer naturalmente sono colorati, mentre gli altri tipi sono trasparenti. Per scegliere il colore più adatto è bene orientarsi su un primer di un tono più chiaro rispetto a quello dell’incarnato.

Quale texture scegliere per una base trucco perfetta sugli occhi?

trucco occhi natalizio
Adobe Stock

Il primer occhi, esattamente come molti altri prodotti cosmetici, si trova in commercio in diverse texture:

  • Primer Occhi in Stick: piuttosto duro e un po’ più difficile da stendere, generalmente colorato per realizzare anche un effetto coprente
  • Primer Occhi Compatto: ideale da stendere con i polpastrelli, si ammorbidisce al contatto con le dita, consigliato per pelli piuttosto grasse o oleose
  • Primer Occhi Fluido: si stende con un pennellino, è il più versatile tra i primer in commercio ed è adatto a qualsiasi tipo di pelle. Il migliore per le principianti, che avranno più facilità ad approcciare con il primer scegliendo questa texture.

Bisogna tener presente che, essendo praticamente invisibili, i vari tipi di primer possono far nascere la tentazione di usarli ogni giorno, ma si tratterebbe di una scelta sbagliata per la salute della pelle.

La maggior parte dei primer, infatti, è in grado di svolgere un’azione levigante e compattante della pelle grazie all’alta percentuali di siliconi contenuta nella loro formulazione.

I siliconi impediscono alla pelle di respirare correttamente, poiché formano su di essa una “patina” isolante alla quale i cosmetici (soprattutto quelli in polvere come gli ombretti) aderiscono perfettamente. Un utilizzo eccessivo di primer, sia sugli occhi sia sull’interezza del viso, potrebbe causare la comparsa di punti neri e imperfezioni.

Quando è necessario creare la base trucco per gli occhi?

Trucco occhi piccoli, le immagini e i video
Adobe Stock

Creare una solida base trucco sugli occhi si può rivelare necessario sia quando si progettano make up impegnativi sia quando si ha in mente di creare un make up semplice ma molto chiaro.

Gli ombretti chiari, infatti, tendono a rivelare rapidamente le pieghe e le imperfezioni della palpebra, rendendo il trucco poco durevole. Il primer invece impedisce all’ombretto di spostarsi nelle pieghe dell’occhio, evitando macchie e sgradevoli striature.

Il primer occhi si applica dopo il tonico, la crema idratante, il primer viso e il correttore. Si applica in pratica appena prima di truccare la palpebra, direttamente sulla pelle che, ovviamente, non deve essere toccata dal primer viso.

Il consiglio di Chedonna: primer illuminante economico

Caratteristiche:

  • Perfetto per preparare le palpebre al trucco
  • Permette una facile e delicata applicazione
  • Trasparente con l’asciugatura, fissa il trucco e lo fa durare a lungo
  • Applicato da solo illumina le palpebre
  • Prolunga il trucco sugli occhi

Prezzo Di Listino:
6,29 € (62,90 € / 100 ml)

Nuova Da:
6,29 € (62,90 € / 100 ml) In Stock
acquista ora