Villetta di Cogne all’asta: il valore dell’immobile noto alle cronache

La villetta dell’efferato delitto di Cogne finisce all’asta. I coniugi Lorenzi hanno, inoltre, un contenzioso aperto con il proprio ex legale Carlo Taormina: le offerte per la cessione immobiliare partiranno il prossimo 19 febbraio.

Cogne, villa di Montroz in vendita (Getty Images)
Cogne, villa di Montroz in vendita (Getty Images)

Cogne, teatro dell’incresciosa vicenda dell’omicidio del piccolo Samuele Lorenzi, torna al centro del dibattito a causa della messa in vendita della tristemente nota villetta dove si è compiuto l’efferato delitto.

Il valore stimato dell’immobile è pari a 835mila e 500 euro, prezzo di vendita al ribasso proprio per via di quello che l’immobile – purtroppo – rappresenta e ricorda nella mente di un intero Paese: 626mila e 475mila euro.

Cogne, la villetta del delitto in vendita: contenzioso dei Lorenzi con l’ex legale

Cogne, villa in vendita da febbraio (Getty Images)
Cogne, villa in vendita da febbraio (Getty Images)

L’apertura delle offerte per la villetta di Montroz è prevista per il prossimo 19 febbraio: l’immobile è al centro di un contenzioso fra i coniugi Lorenzi e l’avvocato Carlo Taormina. La descrizione della villa fa già discutere: “Villa di pregio isolata su quattro lati e bifamiliare”. Vendita disposta anche per via del fatto che Anna Maria Franzoni, condannata nel 2002 per l’omicidio del piccolo Samuele, deve ancora al proprio ex legale oltre 275mila euro per gli onorari difensivi. Cifra in crescita – oltre 450mila euro – con gli atti di pignoramento.

Il tribunale di Aosta ha disposto, un mese fa, la cessione dell’immobile, dopo il respingimento – a settembre – delle richieste di sospensione dell’esecuzione immobiliare a cui si sono appellati proprio i coniugi Lorenzi.