Batata: proprietà, benefici, controindicazioni e come usarla in cucina

La batata è un alimento importante della dieta di molti paesi. Un super cibo molto usato in tutto il mondo. Scopriamo insieme tutti i segreti di questo intrigante e colorato tubero.

batata proprietà
batata su tagliere – Fonte: Adobe Stock

Ricca di nutrienti che stimolano e fanno bene al nostro organismo, la batata è tra i tuberi più importanti a livello nutrizionale ed è conosciuta anche col nome di “Patata Dolce” o “Patata Americana”. Un ortaggio buono, versatile e ricco di benefici e antiossidanti.

Tutto sulla Batata: proprietà, controindicazioni, curiosità

batata
batata – Fonte: Adobe Stock

Il nome botanico della batata è Ipomoea batatas. appartenente alla famiglia delle Convolvulacee.
Il colore della buccia della batata, a seconda della varietà può essere viola o rosso, oppure bianco o marroncino. La sua polpa varia dall’arancio al viola, ma può essere anche bianca o gialla.

Originaria dell’America del Sud, la batata è arrivata nel vecchio continente grazie a Cristoforo Colombo. Contiene tantissime sostanze utili al nostro organismo come fibre, vitamine A e C (e in minore quantità B ed E), proteine, potassio, magnesio, ferro e calcio.

La Ipomea batatas, questo il suo termine botanico, è inoltre ricca di flavonoidi e antociani e ha un grande potere antiossidante e anti-aging. Non è un caso infatti che alcune creme anti rughe contengano un estratto di questo tubero.

Le sue proprietà lo inseriscono nella classifica dei 5 tuberi del benessere:

    • Batata (o patata dolce)
    • Manioca
    • Topinambur
    • Yam
    • Taro

La batata non è tuttavia semplice da trovare nei nostri supermercati. In quelli più grandi, con un buon reparto bio probabilmente si potrà avere più fortuna. Altrimenti è reperibile nelle catene di negozi specificatamente biologici, o da qualche orto frutta ben fornito. Ultimamente si possono trovare anche online.

L’assenza di glutine, oltre alla versatilità, le rende un prezioso alimento per chi soffre di celiachia. La stagione della batata, infine, va da ottobre a marzo.

Calorie e valori nutrizionali della batata.
Questi i valori medi per una quantità di 100 g. di batata:

  • Calorie: 85
  • Proteine: 2 g
  • Carboidrati: 20 g
  • Zuccheri: 4 g
  • Grassi: 0,1 g
  • Vitamina C: 2,5 mg
  • Calcio: 30 mg
  • Potassio: 337 mg
  • Ferro: 0,5 mg
  • Fibra: 3 g
  • Sodio: 55 mg

Ovviamente questi valori non vanno intesi come assoluti. In base alla varietà scelta, infatti, alcuni valori potrebbero essere un po’ diversi. Questa è comunque una media piuttosto attendibile che da l’idea delle tante proprietà di questo tubero.

Tra le tante proprietà della batata citiamo:

  • È un antiossidante
  • Svolge una funzione detossificante
  • Combatte il colesterolo
  • Contribuisce ad abbassare la glicemia
  • Combatte l’anemia
  • Contrasta l’ipertensione
  • È ricca di fibre
  • Rinvigorisce le ossa
  • È un anti-aging
  • Svolge una funzione energizzante
  • Protegge il cuore e arterie
  • Contrasta l’arteriosclerosi
  • Ha un basso indice glicemico
  • Fa bene alla vista
  • Stimola il micro circolo venoso
  • È un antitumorale
  • Regola l’organismo
  • Contrasta il diabete
  • Riduce il tasso di grassi nel sangue
  • È senza glutine

Controindicazioni
La batata è sconsigliata a coloro che sono intolleranti o allergici alla pianta o alle piante della medesima famiglia. In oltre se ne sconsiglia l’assunzione a chi soffre di ulcere gastriche, problemi alle vie urinarie e diverticoli. Potrebbe interferire con l’assunzione di diuretici.
Un assunzione eccessiva di batata può causare aumenti di pressione, per cui chi è iperteso farebbe meglio a controllarne l’apporto nella propria dieta.

La batata è un tubero ricco di carboidrati, e quindi da assumere con moderazione in caso di dieta per persone in forte sovrappeso.
La batata è una fonte di acido ossalico, una piccola molecola che in taluni casi può favorire, nei soggetti predisposti, la formazione di calcoli.
In ogni caso consigliamo sempre di rivolgersi al proprio medico curante per ogni eventuale problema o dubbio in merito.

Come assumere la batata e curiosità

batata proprietà
chips di batata – Fonte: Adobe Stock

Il suo gusto dolce, sebbene deciso e la sua consistenza la rendono idonea a sostituire patate, zucca e talvolta la carne nelle ricette tradizionali.
Resiste bene alle lunghe cotture come brasati e spezzatini.
La patata è buona bollita, fritta, grigliata, al forno, salata in padella alla brace, come purè, dal caratteristico colore arancione o rossiccio.

Ma anche come condimento per zuppe o risotti e paste, come polenta, ma anche nei budini, o confetture e perfino come gelato.
Utilizzata come farina o fecola può aggiungere colore e gusto ai panificati o ai dolci, sia al cucchiaio che nei muffins o plumcakes o nelle torte.

In fine, una delle caratteristiche della batata è che, a differenza delle patate normali, si può mangiare cruda. Questo consente di poter arricchire le insalate di verdure oppure di riso, ma è anche possibile tagliarla a fette sottilissime e marinarla.
Anche la buccia si può mangiare, se ben spazzolata e lavata ed il suo apporto riduce colesterolo e trigliceridi.

batata
batata – Fonte: pixabay

Grazie al suo potere anti età, la batata viene utilizzata anche per la base di alcuni prodotti di cosmesi.
Oltre alla fecola ed alla farina, dalla batata si estrae anche alcol e colorante, spesso di color rosso. Si coltiva anche per meri usi ornamentali.