L’Ospedale di Monza chiede l’invio di medici militari per gestire l’emergenza

Monza, epicentro della seconda ondata del virus chiede un filo diretto con le Forze Armate per gestire l’emergenza. All’ospedale San Gerardo sono 381 i ricoverati.

Coronavirus asintomatici fine quarantena
(Pixabay)

L’Asst di Monza, epicentro della seconda ondata di epidemia di Coronavirus, classificando la provincia Monza-Brianza come la più colpita della Lombardia ha chiesto l’aiuto delle forze armate per fronteggiare l’emergenza.

L’emergenza nasce dal fatto che quasi 400, tra medici, infermieri e personale  socio sanitario, sono a casa perché contagiati e dunque positivi o in quarantena.

Tra i nuovi contagi della Lombardia, 894 sono nella provincia di Monza e Brianza

Negli ospedali si lotta senza sosta contro il Covid-19
Reparto Covid-19 (Getty Images)

 

In Lombardia nella giornata odierna si sono verificati nuovi 8.448 casi positivi al Coronavirus secondo il bollettino emesso dal Ministero della Salute in collaborazione con la Protezione Civile.

Un numero cospicuo di questi nuovi casi è concentrato nella provincia di Monza e Brianza, tra i contagiati anche medici, infermieri e operatori socio sanitari della provincia. Per tale motivo, l’ASST di Monza ha richiesto un aiuto.

La richiesta di aiuto è avvenuta da parte del direttore direttore generale, Mario Alparone. Nello specifico il direttore generale ha richiesto l’intervento dell’Esercito, attraverso l’invio dei medici militari.

Tuttavia il primo a lanciare l’appello, una decina di giorni fa, era stato il sindaco di Monza Dario Allevi. Ora la situazione è peggiorata ed è direttamente l’ospedale a chiedere aiuto.

#info #aggiornamenti #Coronavirus
Nella riunione di oggi presieduta dal Prefetto abbiamo valutato la possibilità…

Pubblicato da Dario Allevi su Venerdì 13 novembre 2020

 

“L’equilibrio operativo della struttura rimane problematico”, si legge in una nota della Asst. Il contingente medico-militare, chiesto per aiutare gli ospedali brianzoli in questa delicata fase, potrebbe essere formato da una decina di medici e da una ventina di infermieri.

A partire da domani, verrà chiuso il drive through dedicato a studenti e personale scolastico, ubicato presso l’Ospedale…

Pubblicato da ASST Monza – Azienda Socio Sanitaria Territoriale Monza su Mercoledì 11 novembre 2020

Al momento sono 504 i pazienti ricoverati, di cui 381 al San Gerardo (37 in terapia intensiva) e 123 a Desio (11 in terapia intensiva). Come in altre realtà sta aumentando la “pressione dei ricoverati più gravi che stazionano in Pronto soccorso per carenza di posti letto”.