Giuseppe Conte nuovo Dpcm: in diretta le ultime direttive

Dopo due giorni di dialogo e trattativa con le varie parti politiche, il premier Conte illustra in diretta i provvedimenti contenuti nel nuovo Dpcm.

Giuseppe Conte diretta
Foto da Facebook @giuseppeconte64

Dopo una lunga attesa il premier Conte è pronto per illustrare agli italiani le nuove disposizione del tanto atteso Dpcm.

Le bozze già avevano anticipato molto dei provvedimenti ma ora è giunto il momento di qualche certezza in più.

Il nuovo Dpcm spiegato da Conte in diretta

conte dpcm
Foto da Facebook @giuseppeconte64

“La situazione appare particolarmente critica”.

Esordisce così il premier Conte che, prima ancora di illustrare l’atteso Dpcm, spiega gli ultimi numeri della pandemia. Numeri preoccupanti che parlano di un contagio sempre più dilagante.

Il premier inizia poi a illustrare il Dpcm e parte da un inatteso scoop: le nuove norme entreranno in vigore da venerdì e non a domani.

Si passa poi a spiegare nel dettaglio le tre già famose aree:

Area gialla: Abruzzo Basilicata Campania Emilia Romagna Frilu Venezia Giulia Marche Liguria Lazio Molise Sardegna Toscana Umbria Veneto

Area Arancione: Puglia e Sicilia

Area Rossa: Calabria, Lombardia, Piemonte, Valle D’Aosta

Più si sale nelle fasce più le restrizioni si fanno rigide.

Nella fascia rossa, ad esempio, la didattica a distanza si estende anche a seconda e terza media (oltre ai licei già chiusi ovunque).

“Non ci sono comprese regioni in aree verdi: la pandemia corre ovunque non ci sono quindi regioni che potranno sottrarsi”

“Con future ordinanze del Ministro della salute verranno forniti aggiornamenti”

Rappresentanti Iss, rappresentati regione, rappresentanti ministero: loro i tre organi preposti a fornire informazioni al Ministero stesso per aggiornare queste fasce.

“Non abbiamo alternative dobbiamo affrontare queste restrizioni per fronteggiar gl’impennata della curva di contagio. […] Dobbiamo tenere duro”

Già questa settimana verrà portato al Consiglio dei ministri un nuovo decreto legge, quello che Conte definisce un “decreto ristori bis“: misure di sostegno vengono ancora una volta garantiti dal Premier per coloro che verranno toccati dalle nuove restrizioni.

Il Premier infine invita tutti a rimanere uniti, sorreggersi a vicenda e tenere duro fino a quando la curva non sarà, come dice il premier, “congelata”: la pandemia avanza e sacrifici straordinari sono richiesti per arrestarne la folle corsa del contagio.