L’ultima intervista di Gigi Proietti: “La vecchiaia c’è”

L’ultima intervista di Gigi Proietti alla vigilia degli 80 anni: “Il rapporto con l’età? La vecchiaia c’è, non puoi farci niente”.

gigi-proietti-ultima-intervista
L’ultima intervista di Gigi Proietti – Foto Twitter

Era l’11 ottobre 2020 quando Gigi Proietti rilasciava la sua ultima intervista ai microfoni si Silvia Fumarola per La Repubblica. Un racconto sincero, schietto in cui l’attore raccontava il suo rapporto con l’età e la difficile situazione che, insieme al mondo, stava vivendo insieme alla pandemia. Ironico, simpatico, sempre pronto a sdrammatizzare, ma pieno di fragilità come raccontava lui stesso.

«Appaio come una persona molto sicura di sé ma ho fragilità mostruose, anzi, suonano ancora più profonde perché sono a contrasto», raccontava il grande Proietti.

Gigi Proietti: quando decise di non tingersi più i capelli

Gigi Proietti in terapia intensiva
Gigi Proietti (Crediti: Instagram)

Gigi Proietti è morto nel giorno del suo 80esimo compleanno. Protagonista assoluto del teatro, del cinema e della televisione italiana, con lui, l’Italia perde un pezzo di storia. Sono tanti gli aneddoti che lo riguardano come quello relativo ai capelli. A raccontare il motivo che lo aveva spinto, ad un certo punto, a non tingerli più era stato proprio lui ai microfoni de La Repubblica.

«Mi sono liberato da quando non mi tingo più. Girando Il maresciallo Rocca cominciavo a imbiancare, bisognava ritoccare sempre: sembravo incatramato. Una volta venne uno a farmi la tinta a casa e uscì fuori un colore violaceo. Sul set erano disperati. Allora ho deciso di tagliarmi i capelli. Per abituarti al bianco ci metti tempo, passi davanti a una vetrina e ti domandi: chi è quel signore anziano?».

Innamorato del suo lavoro che cominciò a fare seriamente quando Lello, il suo più caro amico gli disse di abbandonare tutto per dedicarsi davvero al mondo dello spettacolo, Proietti non si è mai nascosto, svelando anche il suo rapporto con l’età:

«La vecchiaia c’è e non puoi farci niente. Non mi ricordo chi ha detto: “Alla mia età, la malattia è questa”. È una malattia da logoramento, però non mi va di essere pessimista, ringrazio i miei genitori per il senso dell’ironia. Aiuta. Pensi ai capelli», raccontava il grandissimo attore.

Gigi Proietti in terapia d'urgenza
Gigi Proietti (Crediti: Instagram)

La sua scomparsa rappresenta una perdita enorme per lo spettacolo italiano e chissà se quel libro che stava scrivendo vedrà mai la luce. «Sto scrivendo un libro, titolo ‘Ndo cojo cojo , fuori da ogni regola. Racconterò degli amici, della gente che ho incontrato», raccontava pochi giorni fa a La Repubblica.