Dieta per l’intestino pigro: sgonfia la pancia e segui questi consigli

0
239

Oggi ti sveglieremo tutte le regole per risvegliare il tuo intestino e sentirti meno gonfia. Che aspetti? La dieta per l’intestino pigro!

Dieta per l'intestino pigro: sgonfia la pancia e segui questi consigli
Dieta per l’intestino pigro: sgonfia la pancia e segui questi consigli (Pexels photo)

Cibo e stitichezza spesso vanno a braccetto: ecco tanti trucchi e consigli utili per comportarti in un certo modo così da ricavarne benefici, ti proporremo un esempio di menù ricco di fibre ideale per chi soffre di intestino pigro. 

Intestino pigro? Ci pensiamo noi!

Scopriremo oggi tutte le regole per risvegliare l’intestino. Sappiamo quanto dipenda dall’alimentazione il soffrire di stitichezza, oggi vedremo insieme alcuni consigli nutrizionali per delle pietanze ricche di fibre in grado di contrastare l’intestino pigro.

Dieta per l'intestino pigro: sgonfia la pancia e segui questi consigli
Dieta per l’intestino pigro: sgonfia la pancia e segui questi consigli (pexels photo)

La stitichezza infatti non è affatto una patologia ma un sintomo che proviene da diverse cause comuni come appunto un rallentamento del buon funzionamento dell’intestino delle ostruzioni, e soprattutto dei disordini del pavimento pelvico oltre che l’assunzione di determinati medicinali.

Ci sono inoltre alcune condizioni particolari che alimentano questo disturbo quali la gravidanza, la vecchiaia e così via. Il nostro intestino infatti, più propriamente il nostro apparato digerente fa sì che il cibo digerito lo attraversi ed è bene che questo processo venga stimolato in maniera adeguata. A questo punto entrano in gioco sia l’acqua che le fibre poiché sono molto importanti per il buon funzionamento di questo organo.

Di fibre ce ne sono moltissime che l’alimentazione quotidiana può offrirci basta pensare che quelle solubili contenute in moltissimi legumi, frutta, fiocchi d’avena possono assorbire addirittura acqua fino a 15 volte il loro peso così da far fluire gli alimenti nel tratto gastrico in maniera morbida. Poi ci sono anche le fibre insolubili e di cui ne sono ricche moltissime verdure e cereali integrali ma queste trattengono acqua appesantendo il volume dell’intestino.

Dieta per l’intestino pigro: sgonfia la pancia e segui questi consigli

Si parte dalla colazione, impara a consumare è una bella ciotola di fiocchi d’avena oppure di grano la mista con frutta secca perché priva di zuccheri. Molto preziosi sono i semi di lino o di zucca. Se si adorano i vanificati, in alternativa sarà possibile mangiare del pane 100% integrale o di segale. I cereali in fiocchi oppure in semi come ad esempio l’avena o il grano saraceno senza glutine naturalmente, possono essere utilizzati anche per arricchire delle minestre, delle insalate estive, ma anche dei contorni corposi come zucca o patate al forno.

dieta stitichezza
Dieta per l’intestino (Pexels photo)

Per quanto riguarda gli spuntini sia metà mattina che nel pomeriggio si può consumare una porzione di frutta, possibilmente di stagione ma soprattutto senza privarla della buccia poiché è proprio questa che contiene un alto quantitativo di fibra e e innumerevoli benefici, ma anche dello yogurt al naturale più volte al giorno, anche al mattino. 

Per pranzi e cene sempre bene consumare almeno 1/2 porzioni di verdura che sia cotta o cruda seguita da un elemento integrale o semi-integrale per ogni pasto come ad esempio della pasta integrale, un cereale a scelta o appunto del pane integrale.

Curare la pelle con la farina d'avena
Farina d’avena Foto:Adobe Stock

È molto importante includere nella propria dieta settimanale tutti giorni il giusto apporto di fibre, bere molto almeno 2 l di acqua al giorno cosicché l’assunzione di fibre sia abbinata ad una corretta idratazione. Ovviamente, praticare della regolare attività fisica per sentirsi meglio e contrastare il problema della stitichezza. Anche gli orari fanno la loro parte, poiché è buona norma cercare di andare in bagno sempre alla stessa ora ma anche mettersi a letto la sera sempre nello stesso orario e cadenzare i pasti durante la giornata fissando più o meno i medesimi orari.