Yoga e bambini: tutti gli esercizi utili e benefici per i più piccoli

0
61

Gli esercizi di yoga sono utili e benefici per tutti i bambini dai quattro mesi in poi: sono una buona base per una vita futura sana e serena.

Yoga e bambini: tutti gli esercizi utili e benefici per i più piccoli
Yoga e bambini: tutti gli esercizi utili e benefici per i più piccoli (Pexels photo)

Per prima cosa è necessaria un’accurata visita medica per assicurarvi che non soffra di disfunzioni cardiache o polmonari, ernie o malformazioni della colonna vertebrale. Se questi disturbi non sono presenti, potete iniziare le sedute di yoga, con le quali il bambino si fortificherà fisicamente, diventerà più armonico e tranquillo e aumenterà la sua capacità di concentrazione.

Yoga e bambini

Yoga e bambini
Yoga e bambini (Pexels photo)

Evitate in ogni occasione di forzare il corpo che è in via di sviluppo. Per i bambini dai quattro mesi in poi è preferibile far praticare gli esercizi sul fasciato io o su una tavola ricoperta da una coperta sottile. Le posizioni devono essere seguite quotidianamente, eccetto che per la malattia, prima del bagno e lontano dei pasti. Il bambino deve essere poco vestito. Se la stagione lo consente tenete le finestre aperte.

I movimenti devono essere eseguiti con grande dolcezza, senza sforzi. Sorridete sempre e complimentatevi con il bambino. Per i bambini dai due ai cinque anni, usati nomi di animali per ogni posizione, in modo da rendere divertenti gli esercizi. Insegnategli la respirazione completa da sdraiati, mettendo un pupazzetto sulla loro pancia e facendo vedere il movimento di salita e di discesa dell’oggetto. I bambini sono elastici e fanno presto a copiare l’esercizio che si mostra loro. I problemi sono veramente pochi.

Le fasi più avanzate dello yoga vanno ovviamente praticate più in là, verso i 12 anni, a parte la respirazione completa, perché l’apparato respiratorio è in fase di sviluppo e certe respirazioni accelererebbero quest’ultimo. A quest’età i bambini hanno già raggiunto una coordinazione dei movimenti quasi completa, per cui potete insegnare loro a compiere gli esercizi da soli.

Tutti gli esercizi utili e benefici per i più piccoli

Yoga e bambini: tutti gli esercizi utili e benefici per i più piccoli
Yoga e bambini: tutti gli esercizi utili e benefici per i più piccoli (Adobestock photo)

Per i bambini di oltre cinque anni, che passano buona parte della giornata sui banchi di scuola, lo yoga è importantissimo per correggere difetti come la scoliosi. Insegnate loro a stare con la schiena ben diritta, tenendo il capo eretto.

Esercizi dai 4 mesi ai 2 anni

Primo esercizio

Coricate il bambino con le gambe tese. Le mani lungo i fianchi. Afferrate con ciascuna mano le caviglie e sollevate leggermente. Senza sforzi, aprite e chiudete alternativamente le gambe, in modo continuo e con dolcezza. All’inizio ripetete l’esercizio per quattro volte, aumentando ogni volta, fino ad un massimo di otto.

Secondo esercizio

Coricate il bambino a pancia in giù, con le gambe tese e unite. Le mani devono essere appoggiati all’altezza delle spalle. Mettete una mano in fondo alla schiena e con l’altra prendeteli entrambe le caviglie. Avvicinati i piedi ai glutei e poi tornate nella posizione iniziale. All’inizio ripetete l’esercizio per quattro volte, aumentando ogni volta, fino ad un massimo di otto.

Esercizi dai 2 anni ai 5 anni

Posizione della cavalletta

Il bambino deve stare sdraiato a pancia in giù, collegamenti si spezza delle spalle. A questo punto, inspirando, deve alzare il più possibile la gamba destra, mantenendo l’attesa. Espirando deve riportare la gamba nella posizione iniziale e ripetere con la gamba opposta. L’esercizio bar ripetuto almeno quattro volte per gamba.

Posizione del guerriero

Il bambino deve stare in piedi con le gambe unite e le braccia rilasciate lungo il corpo. A questo punto, inspirando, deve alzare in avanti il più possibile la gamba sinistra, mantenendo l’attesa e contemporaneamente il braccio destro.

Espirando deve riportare la gamba nella posizione iniziale e ripetere con la gamba opposta. Dopo un po’ di esercizio questa posizione può essere ripetuta con un movimento regolare, come quello dei soldatini. L’esercizio va ripetuto almeno una decina di volte per gamba.

Asana: per bambini dai 5 anni in poi

Posizione del canguro

Il bambino deve stare in piedi con le gambe leggermente divaricate e con le mani sui fianchi. A questo punto, inspirando, deve piegare in fuori le ginocchia. Respirando normalmente devo avanzare a balzi, come la rana. Deve cercare di fare i salti ampi, ma senza mai distendere le gambe. L’esercizio va ripetuto almeno cinque volte.

Posizione della foca

Il bambino deve stare sdraiato a pancia in giù con le gambe distese e con le mani vicino alle spalle. A questo punto, inspirando, e facendo forza sulle braccia, che vanno distese, e sui muscoli dorsali, deve piegare indietro le gambe, cercando di toccare la testa.

yoga madre figlia
Foto da AdobeStock

Espirando, deve tornare nella posizione iniziale. L’esercizio va ripetuto almeno cinque volte.