Allerta alimentare: ritirate barrette per grave rischio chimico

0
11

Richiamo per diversi lotti di barrette. Il motivo è un grave rischio chimico. Scopri tutte le informazioni che le riguardano.

allerta alimentare per barrette
barrette – Fonte: Adobe Stock

Quando si parla di allerte alimentari ci si aspetta sempre di vedere coinvolti alimenti come carni lavorate o formaggi. In pochi, infatti, si attendono problemi simili su prodotti confezionati e solitamente sottoposti a svariati controlli. Eppure, non è raro che anche per i cibi più insospettabili ci siano gravi rischi chimici.

È successo qualche tempo fa con dei biscotti e ancor più di recente con delle famose barrette con noci e uva sultanina. Barrette che sono state richiamate a causa della possibile presenza di salmonella.

Ritirate barrette della Eat Natural

Allerta alimentare
Allerta alimentare (Adobestock photo)

La notizia arriva direttamente dal sito del Ministero della Salute che ha segnalato come grave il rischio dato dall’eventuale consumo delle barrette prodotte da Eat Natural. A seguire tutte le informazioni inerenti le barrette della Eat Natural e le indicazioni per riconoscerle ed eventualmente restituirle.

  • Prodotto: Barrette noci del brasile e uvetta sultanina con arachidi
  • Marchio: Eat natural
  • Ragione sociale: Multiple Marketing LTD 95 Camberwell Station Road London uk
  • Lotto di produzione: Tutti quelli che vanno da Agosto 2020 a Luglio 2021
  • Marchio di identificazione dello stabilimento: Eat Natural c/o Hand 2 Mouth ldt
  • Nome del produttore: Eat Natural c/o Hand 2 Mouth Ltd & The makery Family
  • Sede dello stabilimento: 4 Fouth Avenue, Bluebridge Industrial Estate, Halstead Essex CO9 2SY UK
  • Data di scadenza: Da Agosto 2020 a Luglio 2021
  • Tipo di prodotto: barrette da 50 gr e multipack di 4 barrette da 35 grammi
  • Motivo del richiamo: Sospetta presenza di salmonella

Sul sito del Ministero della Salute, tra le avvertenze viene specificato che le barrette devono essere ritirate immediatamente dalla vendita e non consumate per nessun motivo. Per ulteriori informazioni viene inoltre segnalato l’indirizzo [email protected] al quale è possibile scrivere in caso di dubbi.
Come sempre, è possibile restituire il prodotto eventualmente acquistato presso il punto vendita dove sarà possibile essere risarciti o ricevere il cambio con altro prodotto dello stesso valore.

Come molti sapranno la salmonella può essere presa sotto varie forme, alcune delle quali anche gravi. I sintomi, in genere, sono nausea, febbre, vomito, diarrea e dolori addominali.

recall
Cartello recall – Fonte: Adobe Stock

Di solito, viene curata con antibiotici e se presa per tempo si può guarire in circa 15 giorni. In caso di sospetti è sempre bene chiedere un parere al proprio medico curante. Prestare attenzione a ciò che si mangia e alle varie allerte alimentari è sicuramente la prima forma di prevenzione.