Home Ricette Pizza napoletana fatta in casa | i 4 errori più comuni da...

Pizza napoletana fatta in casa | i 4 errori più comuni da non commettere

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:01
CONDIVIDI

Tutti vogliono preparare la pizza napoletana fatta in casa ma per un ottimo risultato ci sono almeno 4 errori da evitare. Ve li sveliamo

 

Se la pizza fatta in casa è una delle passioni di tutti gli italiani, quelle napoletana è l’apoteosi. Non è semplice riuscire a sfornare una perfetta pizza napoletana in casa, ma esistono dei trucchi per farlo. Il primo è quello di essere perfetti in tutte le mosse: ci sono almeno 4 errori da evitare nella pizza napoletana fatta in casa.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Pizza fatta in casa | impasto sprint

Tutti conosciamo le particolarità di questa pizza. Soffice e croccante al tempo stesso, con un bordo (il cornicione) alto e croccante. Tutto parte dall’impasto, fatto a regola d’arte, e dal condimento. Ma in ogni fase della preparazione e della cottura dobbiamo prestare attenzione ai particolari, Questo ci permetterà di non sbagliare. Vediamo insieme i 4 errori principali da non commettere

Pizza napoletana, gli errori da non commettere

iStock

Non avere il forno giusto
Lo sappiamo tutti perfettamente. Il forno di casa, per quanto potente, moderno ed efficiente non potrà mai essere come quello a legna della pizzeria. Là, grazie alla sua costruzione e alla legna, raggiunge una temperatura di almeno 390°, che arriva però in piena efficienza anche a 450-460°. Impossibile ottenere lo stesso risultato a casa.
Il nostro forno al massimo può arrivare a 240° o 250° e non è proprio la stessa cosa. E allora che fare? Se volete la vera pizza napoletana, l’unico rimedio vero è acquistare un forno elettrico per pizza, ma di quelli veri. Uno che garantisca di poter superare i 400° senza danni e adesso ce ne sono diversi in commercio.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Pizza fatta in casa | la ricetta dei gemelli Fusco

Cuocere troppo in fretta
Chi è abituato a mangiare la pizza napoletana lo sa. Uno dei suoi segreto è che cuoce in tempi relativamente brevi specialmente quando il forno della pizzeria è già caldissimo. Ma non dobbiamo pensare che per un’ottima pizza napoletana siano sufficienti un paio di minuti di cottura. Anhe lei ha bisogno dei tempi giusti.
Un consiglio? Se come vi abbiamo spiegato sopra non avete un vero forno che arriva ad almeno 400° comprate una lastra di pietra refrattaria. Piazzatela poi sulla griglia centrale del forno e cuocete lì la vostra pizza. In 7-8 minuti sarà pronta, ma prendetevi il tempo che serve.

Sbagliare farina e dosi nell’impasto
Molti credono che l’impasto della pizza napoletana sia semplice perché in giro ci sono tante ricette che lo dimostrano. Sbagliato, dobbiamo prestare attenzione a tutti i particolari a cominciare dalla farina.
La migliore è la farina di grano tenero 00, con forza medio-alta. Quindi almeno 280-300 W con idratazioni superiore al 60%, o almeno di forza media (220-240 W) con idratazione che arriva al 60%. Sarà il segreto per avere un impasto elastico e morbido al tempo stesso, malleabile a piacere quando lo stendiamo. E sarà per questo che poi in cottura la pizza si gonfierà in maniera uniforme senza sforzi. Per mettere d’accordo tutti possono bastare 800 grammi di farina (e 500 ml di acqua) insieme al lievito , all’olio d’oliva e al sale.

pixabay

Dare il giusto riposo
A differenza di altri tipi di pizze tradizionali, come quella romana o della focaccia genovese, la pizza napoletana lievita di più. Non è un capriccio e nemmeno unh modo per farvi perdere tempo. Ma è necessario per la sua maneggevolezza quando poi al andiamo a stendere. E solo così anche la cottura sarà uniforme, ideale. Quindi dal momento in cui abbiamo finito di impastare, dovranno passare almeno 8-9 ore. E serve una temperatura di circa 20°, quindi un luogo coperto e non eccessivamente caldo della vostra cucina.