Arrestato Nicola Maria Capristo, procuratore di Taranto: corruzione

0
1

Il Procuratore della Repubblica di Taranto, Nicola Maria Capristo, è agli arresti domiciliari con l’accusa di corruzione in atti giudiziari.

L’inchiesta della Procura della Repubblica di Potenza era iniziata circa un anno fa e vede ora tra gli accusati non solo il Procuratore della Repubblica di Taranto, Nicola Maria Capristo, ma anche l’ispettore Michele Scivittaro, in servizio presso la Procura di Taranto, e gli imprenditori pugliesi Giuseppe, Cosimo e Gaetano Mancazzo.

Ma quali sono le accuse e come si svilupperà ora la vicenda? Chiariamo i punti salienti del procedimento nel video che potete seguire qua sopra.

SULLO STESSO ARGOMENTO: Michel Platini: fermato per le accuse di corruzione-VIDEO