Piadina romagnola fatta in casa, vi sveliamo il segreto

0
48

La piadina romagnola è una delle icone nella nostra cucina. Preparatela in casa, il risultato sarà molto simile a quello delle piadinerie

Piadina

Piadina romagnola preparata in casa? Si può, esattamente come per la pizza, per il calzone, per il tiramisù, insomma per tutte le ricette tipiche della nostra cucina. Perché tutti la mangiamo e la amiamo, per quel suo gusto particolare, per la possibilità di abbinarla con tutto e perché con pochi ingredienti si risolve un pranzo o una cena.

Come per la pizza, anche nel caso della piadina la soddisfazione di portare a tavola qualcosa che amiamo e che ci sembra impossibile da replicare in casa. E invece è più facile di quanto possiamo immaginare se stiamo attente a rispettare quei due o tre passaggi fondamentali.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Piadina romagnola in casa, pronta in pochi minuti

piadina romagnola
Piadina Romagnola IGP (Istock Photos)

La piadina fatta in casa può essere conservata, ancora da farcire, dentro ad un contenitore ermetico per un paio di giorni. In alternativa, sempre ancora da farcire, la potete anche congelare. E adesso procediamo insieme.

Ingredienti (per 4 persone)

350 g di farina 00
100 ml di acqua
100 ml di latte
50 g di strutto
5 g di sale
1 cucchiaino di bicarbonato

Preparazione

Sul piano di lavoro mettete la farina, aggiungendo subito sale e bicarbonato. Allargatele con la classica fontana, come per preparare la pasta fresca o la pizza, e aggiungete o strutto a pezzetti. Quindi incorporate anche l’acqua e poi il latte un po’ alla volta,quando la farina avrà assorbito tutti i liquidi.

Lavorate l’impasto fino a che non ottenete un panetto morbido e liscio, poi avvolgetelo in un foglio di pellicola trasparente e lasciatelo riposare per almeno 40 minuti. Passato questo tempo, riprendete l’impasto e dividetelo in quattro parti uguali. Ad ognuna date la forma di una palla, quindi stendetela con un mattarello allargandola a cerchio, con uno spessore di 3-4 millimetri.

A quel punto potete cuocerla in una padella antiaderente, senza nessun condimento perché il lavoro lo farà lo strutto.
Un paio di minuti al massimo per ogni lato a sarà pronta.

Potrebbe interessarti anche -> Muffin pizza: ricetta salata

cosa cucinare con il prosciutto cotto

Come farcire la piadina?

L’abbinamento tradizionale per la piadina romagnola fatta in casa è quello con il prosciutto crudo e lo squacquerone, un formaggio morbido e spalmabile della Romagna. L’ideale è sempre abbinare ingredienti che non siano troppo asciutti, perché altrimenti la piadina in cottura rischia di diventare secca.

L’ideale è rimettere la piadina in padella, cominciare a scaldarla e solo a quel punto aggiungere la farcitura, in modo che si abbini perfettamente. Ci stanno bene le verdure grigliate, così come i funghi e il prosciutto cotto, la gorgonzola e la fontina, il pomodoro e la mozzarella, scegliete voi. E se volete che la mangino anche gli intolleranti, sostituite la farina 00 con un’altra senza glutine, tanto il risultato non cambia.