Festival di Sanremo 2020 | Riki, “Lo sappiamo entrambi”: Testo

0
24

Ecco il testo e il significato del brano portato da Riki al Festival di Sanremo 2020. Il titolo è Lo sappiamo entrambi.

Striscia la Notizia su Riki
Marcuzzo (Instagram)

Riki, noto a tutti per la sua partecipazione ad Amici, dopo il successo oltreoceano torna a provarci in Italia, partecipando al Festival di Sanremo dove ha scelto di presentare una canzone che parla di qualcosa che molti conoscono ma che in pochi riescono a raccontarsi.

Con parole semplice che vanno dritte al punto, narra infatti ciò che avviene quando un amore finisce ma le parti coinvolte stentano a riconoscerlo.

Messaggi cancellati e poi riscritti, occhi che si evitano per non svelare ciò che si sa nel profondo, silenzi che sembrano urlare parole taciute nel profondo del cuore. Tutto in “Lo sappiamo entrambi” parla di qualcosa che a volte è semplice da vedere ma davvero difficile da esternare.

Che donna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Sanremo 2020: Riki Lo sappiamo entrambi

Riki Marcuzzo sparitoRiki
LO SAPPIAMO ENTRAMBI
di R. Marcuzzo – R. Scirè – R. Marcuzzo
Ed. Sony/ATV Music Publishing (Italy)/EMI Music Publishing Italia/Mamely Edizioni Musicali/Ghest – Milano

Leggi anche -> Festival di Sanremo 2020 Raphael Gualazzi, Carioca: Testo

Le luci si spengono
Mentre il tempo sbiadisce nascosto in disparte
E ascolta fissandoci
Tra storie che scorrono
Le osserviamo cambiare e troviamo cambiati solo noi
Restiamo distanti restandoci accanto
Non lo noti anche tu?
Nei nostri sguardi che si sfiorano per strada e per sbaglio
A mezz’aria e senza alzarsi di più
Però qualcosa non torna
Tralasciando i ricordi che ho di te
Ti scrivo e dopo cancello
Non ti scrivo che tanto è inutile
Io fisso il vuoto che è a pezzi e tu
Ti addormenti guardando la tivù
Chissenefrega di noi se non so
Quello che vuoi se non parli
Se ci diciamo di sì ma fingiamo
E lo sappiamo entrambi
Parole che inciampano
Le sprechiamo in silenzi sfogandole addosso
E poi sul telefono
Trattieni i respiri e li aggiusti in un fiato
Ti diverti e ti annoi
Da adesso in poi non darmi mai e non darlo mai per scontato
Non rispondi se ti chiedo di noi
Però qualcosa non torna
Tralasciando i ricordi che ho di te
Ti scrivo e dopo cancello
Non ti scrivo che tanto è inutile
Io fisso il vuoto che è a pezzi e tu
Ti addormenti guardando la tivù
Chissenefrega di noi se non so
Quello che vuoi se non parli
Ci riproviamo ma la voce singhiozza
Urlami in faccia rinfaccia e vai
Silenzio in mezzo e dopo un po’
Il frastuono e poi il silenzio ancora
Però qualcosa non torna
Tralasciando i ricordi che hai di me
Mi scrivi e dopo cancelli
Non mi scrivi che tanto è inutile
Io fisso il vuoto che è a pezzi e tu
Ti addormenti guardando la tivù
Chissenefrega di noi se non so
Quello che vuoi se non parli
Se ci diciamo di sì ma fingiamo
E lo sappiamo entrambi

Fonte: Tv Sorrisi e Canzoni

Riki a rischio squalifica
Marcuzzo (Instagram)