Coronavirus | I Simpson avevano previsto tutto (ancora una volta)

coronavirus simpson
I Simpson hanno previsto (anche) il Coronavirus? (Foto: Instagram)

Il Coronavirus ne I Simpson ha fatto la sua “apparizione” in una puntata di quasi vent’anni fa? Ecco tutta la verità sull’ennesima “premonizione” della serie di Matt Groening.

La puntata de I Simpsons in questione è stata trasmessa in Italia durante la quarta stagione della fortunatissima serie cartoon e, per la precisione, si trattava del ventunesimo episodio di quella stagione, intitolato Marge in Catene.

La puntata racconta di come un virus originario dell’estremo Oriente abbia trovato la strada per raggiungere l’America attraverso i pacchi postali quotidianamente spediti attraverso il Pacifico.

Più nello specifico, un lavoratore di un’azienda di spedizioni ha l’influenza (e va a lavorare lo stesso con la complicità di un collega), starnutisce nel pacco diretto a Homer Simpson e, con tutta probabilità, anche nei pacchi diretti a diversi altri personaggi della serie, tra cui le due sorelle di Marge.

Tutti i vari pacchi arrivano puntualmente a destinazione e Springfield viene invasa dal contagio. La psicosi collettiva viene alimentata sia dalle nubi di virus che si spostano come stormi di uccelli (ma che rispettano i semafori) sia dal tono allarmistico utilizzato dai media per affrontare l’argomento.

I Simpson prevedono il Coronavirus (o quasi)

Se in altre occasioni I Simpson hanno davvero predetto con estrema esattezza l’utilizzo di alcune tecnologie e anche eventi storici come l’elezione di Trump a presidente degli Stati Uniti e la sua battaglia con Greta Thunberg (che nel cartoon corrispondeva a Lisa), c’è da dire che in questo caso la corrispondenza è meno inquietante del solito.

Il virus dei Simpson infatti proviene dal Giappone (non dalla Cina) e si chiama Influenza di Osaka.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.