Capelli profumati | come proteggerli dal cattivo odore

0
91
I capelli hanno spesso un cattivo odore, le cause possono essere diverse, dall’inquinamento al fumo di sigaretta. Scopri come avere i capelli profumati.
Capelli profumati
Capelli profumati Fonte: iStock Photo
I vostri capelli si ingrassano facilmente e hanno un odore sgradevole? Da cosa può dipendere?
I fattori responsabili sono diversi, dall’eccesso di grasso all’inquinamento atmosferico, questi non sono solo responsabili del cattivo odore, ma anche della secchezza o della produzione di grasso del cuoio capelluto.
Scopriamo perchè i capelli possono avere un cattivo odore e come profumarli in modo naturale.
Perché i capelli possono avere un cattivo odore?
Capelli sporchi
Capelli sporchi Fonte: iStock Photo

I capelli spesso hanno un cattivo odore, il più delle volte molto sgradevole, ma questo da cosa dipende?

Le persone che hanno i capelli grassi sono più esposte a questo problema, non tutti hanno hanno la fortuna di avere capelli forti e lucidi che restano puliti per più giorni.

Ecco le principali cause dei capelli che emanano un cattivo odore:

1-Eccesso di grasso: non solo è brutto a vedersi, ma causa un odore sgradevole ai capelli. Quando si produce più grasso del dovuto sul cuoio capelluto, i batteri trovano terreno fertile, in quanto si nutrono del grasso e si riproducono in questo clima con maggiore rapidità generando così il cattivo odore.  Questo può dipendere: dai cambiamenti ormonali, dallo stress e dal tipo di shampoo che utilizzate per lavare i capelli. Chiedete consiglio al dermatologo, quello più adatto a voi.

2-Odore di fumo: tipico delle persone che fumano, infatti l’odore di sigaretta non interessa solo le mani ma anche i capelli.

3- Smog: l’inquinamento atmosferico, soprattutto nelle grandi città è il maggior responsabile dell’odore sgradevole dei capelli.

4- Frittura in casa: se avete l’abitudine di friggere o cucinare piatti elaborati, sicuramente i capelli tendono ad assorbire la “puzza”, soprattutto se preparate una frittura di pesce.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Eliminare l’odore di fritto in casa | Rimedi naturali efficaci

5- Scarsa igiene: accade quando si lavano i capelli non frequentemente, si dovrebbe eseguire lo shampoo almeno due volte a settimana, questa routine garantisce la produzione di proteine necessaria per mantenere sano il cuoio capelluto. Non lavare spesso i capelli fa in modo che il grasso e le cellule morte che restano sul cuoio capelluto emanano un cattivo odore. E’ fondamentale lavare i capelli, massaggiando  bene e delicatamente il cuoio capelluto con le dita.

6- Presenza di funghi: il cuoio capelluto può ospitare i funghi, che purtroppo incrementano la produzione di grasso e rendono i capelli più puzzolenti.

7-Umidità: è responsabile del cattivo odore dei capelli, questo si verifica se si va a dormire con in capelli bagnati, oppure indossare un cappello con i capelli umidi. Questo accade, perchè si sa che sulle lenzuola o nel cappello vivono i batteri che quando entrano in contatto con l’umidità, il loro habitat naturale che generano il cattivo odore.

Consigli per trattare i capelli ed eliminare il cattivo odore

Olio di cocco Fonte: iStock Photo
Come ribadito tra le cause del cattivo odore dei capelli, dipende dall’eccesso di grasso, ma molte persone non sanno che lavare quotidianamente i capelli grassi, possono solo peggiorare il problema. Ma perchè?
Il cuoio capelluto si sente attaccato e potrebbe produrre ancora più sebo, i capelli si dovrebbero lavare da un minimo di due ad un massimo di 4 volte a settimana, magari alternando con lo shampoo a secco.
E’ importante scegliere e farsi consigliare al momento dell’acquisto lo shampoo per capelli grassi, che devono contenere gli estratti di ortica, tea tree oil, idrolato di salvia, olio essenziale di rosmarino, limone, arancio, pompelmo, menta e lavanda.
Seguendo questi consigli, andate a purificare  il cuoio capelluto, provate a fare anche una maschera per capelli a base di limone, miele ed argilla verde.

Fare lo shampoo è il modo migliore per eliminare il cattivo odore, ma il secondo step è  mantenere i capelli profumati per lungo tempo.

In commercio esistono proprio dei profumi per capelli, per far profumare la chioma, ma potete anche prepararlo a casa voi in poco tempo ecco come: miscelate qualche goccia di lavanda con un altro olio per capelli, come il cocco o il Jojoba, e poi lo spruzzate un po’ sulle lunghezze oppure spruzzate un pò sulla spazzola e passatela tra i capelli.

Il consiglio degli hair stylist è di non profumare i capelli tutti i giorni, perché li potreste danneggiare o sporcare di più. Scegliete sempre oli essenziali o profumi come quello di lavanda prima di andare al letto.

Come proteggere i capelli dal cattivo odore

Coda di cavallo
Coda di cavallo Fonte: Pixabay

Volete capelli sempre profumati? Ecco come proteggerli dal cattivo odore.

  1. Se fumate: fate una coda di cavallo, in particolar modo quando accendete una sigaretta, in questo  modo evitate che il fumo arrivi ai capelli.
  2. Cambiare spesso le federe del cuscino: perchè se sono sporche, possono essere la causa del cattivo odore.
  3. Utilizzare il casco del motorino: in questo modo proteggete i capelli dallo smog e fate durare più a lungo la messa in piega. Magari mettete un fazzolettino pulito nel casco per proteggere i capelli così evitate anche l’interno del casco si sporchi, cambiate periodicamente il fazzoletto con uno pulito.
  4. Indossare la cuffia: utile soprattutto quando siete ai fornelli, per evitare che i capelli assorbono la puzza di cucinato.
Spray per capelli
Spray per capelli Fonte: iStock Photo