Home Attualità “Accetto Miracoli”: Tiziano Ferro e l’avanguardia emotiva

“Accetto Miracoli”: Tiziano Ferro e l’avanguardia emotiva

CONDIVIDI

Tiziano Ferro esce con il nuovo singolo “Accetto Miracoli”, disponibile dal 20 settembre, che anticipa l’uscita dell’omonimo album a fine novembre.

Tiziano Ferro ai World Music Awards (Getty Images)

Tiziano Ferro è tornato sulla scena musicale, dopo aver anticipato l’uscita del suo album con un anello al dito: il cantante di Latina ha, infatti, convolato a giuste nozze con il compagno Victor Allen. In una giornata di mezza estate, dunque, Tiziano è passato dall’essere l’idolo delle ragazzine divenute adulte e dei ragazzini diventati uomini a suon di “Rosso relativo”, “Sere nere”, “Non me lo so spiegare” ed “Il regalo più grande” all’essere certezza di una vita per un altro uomo.

La cosa ha reso i fan (e non solo) ben felici: il cantautore ha dato spesso prova delle proprie certezze, anche a livello sentimentale, non solo ed esclusivamente dentro un testo. È sempre stato in grado di far capire cosa volesse anche attraverso i suoi gesti – mai banali – e le sue scelte: come l’ultima, quella di sposarsi privatamente, lontano dal clamore mediatico, per poi farlo sapere a ‘cose fatte’ per dimostrare quanto certi tabù e determinate reticenze possano abbattersi soltanto con determinazione e semplicità.

Se vuoi rimanere aggiornato sulle principali notizie di attualità CLICCA QUI

Tiziano Ferro: dal matrimonio al nuovo album, lo stato di grazia del cantante

Tiziano Ferro il giorno del suo matrimonio (Instagram)

Tralasciando la quantità di meme di cui è stato protagonista dopo il lieto evento, che raffiguravano la star alla stregua di un ‘Mark Caltagirone’ buono, risoluto e soprattutto esistente, l’artista stesso ha poi rassicurato gli affezionati che sarebbe presto tornato con nuovo materiale da far ascoltare: detto, fatto. Il tempo di riprendersi dalle meritate vacanze per poi annunciare l’avvento di “Accetto Miracoli”, disponibile ovunque a partire dal 22 novembre. In attesa del suo ritorno negli stadi, confermato nel 2020.

Chiunque lo apprezzi si aspettava certamente un concentrato di emozioni ed ispirazione dovuta al recente passo che ha compiuto: sposarsi, del resto, è stata sempre fonte d’ispirazione per i cantautori in generale. Figuriamoci per lui che ha fatto del sentimento un argomento di cui poter parlare con spontaneità anche attraverso un ritornello orecchiabile.

“Buona (cattiva) sorte”: il lato soul di Tiziano Ferro, un romanticone che guarda all’Hip Hop

L’assaggio iniziale è stato il singolo “Buona (cattiva) sorte”, che racconta l’impegno personale e sociale verso una collettività o una singola persona trascendendo da qualsiasi compromesso. Anche il video sembra essere molto forte ed esplicativo. Le tonalità, tuttavia, sono differenti: viene dato spazio a soul, r&b ed elettronica, che tra le altre cose richiamano l’universo dal quale Ferro arriva. L’Hip Hop, come cultura e approccio, è fatto anche di questo e Tiziano ogni volta – non solo negli ultimi lavori – ce ne mette sempre un pizzico. Perché, come diceva qualcuno, l’importante è portare ‘il messaggio’: “Peace, Love, Unity & Havin’ fun”.

“Accetto Miracoli”: il ritorno alla ballata classica che lascia spazio a tormenti e passioni

Così Ferro la cavalca quell’onda emotiva, lasciandosi cullare da un beat che invoglia fino ad entrare nella testa, grazie anche alla sua vocalità dura e armoniosa che ben si sposa con il ritmo incalzante e coinvolgente. La stessa che ritroviamo in “Accetto Miracoli”, singolo da cui anche l’album prende il nome: qui, però, si presta il fianco alla ballata più classica dai toni puri ed essenziali. Più simile a “Potremmo ritornare” e “Alla mia età”. Raccontare di un capitolo che si chiude per poterne aprire un altro ancora tutto da vivere e da raccontare. Una vera e propria finestra sul lato intimista di Ferro, assecondato con merito dal produttore Timbaland che il cantautore ha scelto dopo aver interrotto il rapporto con Michele Canova, che ha accompagnato tutti i precedenti lavori dell’artista. Siamo al cospetto dell’ennesima pennellata su l’ampia tela di registri – vocali e autoriali – a cui il ragazzo di Latina ci ha abituato. Adesso si è fatto uomo, da un pezzo, e chi ascolta le sue parole magari si sente un po’ più vecchio perché lo sostiene sin dai primi anni di carriera, ma comunque confortato per come ha saputo fronteggiare l’usura del tempo e le novità della vita: forse è questo il vero miracolo, e si accetta di buon grado.

Leggi anche –> “Tiziano Ferro a Sanremo? Le prime indiscrezioni”

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google news, per restare sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI