Home Ricette Pesto alla genovese in casa con il frullatore

Pesto alla genovese in casa con il frullatore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:59
CONDIVIDI

Il pesto alla genovese in casa con il frullatore è un modo veloce e intelligente per mangiare un condimento che ha fatto storia.

ricetta pesto di rucola
Ricetta pesto di rucola (Istock Photos)

La ricetta tradizionale del pesto alla genovese prevede di pestare tutti gli ingredienti in un mortaio. Vero, ma già se mangiare quello confezionato, non è preparato così. Quinci perché non accelerare i tempi, preparandolo facilmente e velocemente a casa?

Un’alternativa pratica e gustosa per preparare il pesto in casa esiste e ve lo dimostriamo. Il segreto è solo quello di fare attenzione a due passaggi fondamentali. La scelta degli ingredienti, con pecorino e parmigiano di ottima qualità, come i pinoli, il basilico e l’olio extravergine. Quindi parmigiano stagionato, dai 24 ai 36 mesi, pecorino possibilmente sardo, basilico di produzione nostrana, così come l’olio.

Tutti gli ingredienti (olio a parte) prima di preparare il pesto alla genovese, vanno tenuti in frigorifero. Così come gli attrezzi, cioé il bicchiere del frullatore. A tutto il resto ci penserete voi e il risultato finale sarà ottimo.

Se vuoi restare sempre aggiornato sulla categoria cucina, clicca qui! 

Pesto alla genovese in casa con il frullatore, pronto in pochi minuti

Cosa cucino oggi? Il menu con il pesto

Come preparare quindi il migliore pesto alla genovese in casa con il frullatore. Ecco la ricetta.

Ingredienti:

140 g di olio extravergine d’oliva
80 g di foglie di basilico
45 g di parmigiano reggiano
35 g di pecorino sardo
40 g. di pinoli
1 spicchio di aglio
sale grosso

Preparazione:

Dopo aver raffreddato per bene lame e bicchiere del congelatore, pinoli e formaggi potete partire. Iniziate a preparare il pesto fatto in casa scegliendo le migliori foglie del basilico e scartando quelle più rovinaste, oltre ai gambi. Lavatele sotto un getto d’acqua e asciugatele bene con della carta cucina o un canovaccio.

Mettete nel bicchiere del frullatore il basilico, po una manciata di sale grosso, lo spicchio d’aglio già pelato e i pinoli. Quindi aggiungete l’olio e cominciate a frullare prima a velocità bassa, poi media e poi di nuovo bassa. Servirà per non far scaldare troppo il basilico.

Quando la salsa avrà una struttura compatta, aggiungete il pecorino e il parmigiano, entrambi ancora freddi. Poi continuate a frullare per incorporarli al vostro pesto. Quando la salsa avrà raggiunto la giusta cremosità, allora è pronta.
Potete consumare il pesto alla genovese fatto in casa subito. Oppure conservarlo in frigorifero nelle vaschette di stagnola per alimenti o nei mini tupperware.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI