Conosce una persona su Tinder e finisce in tragedia

0
26

Il più classico degli appuntamenti su Tinder si è trasformato nella peggiore delle tragedie.

Sydney Loofe, doveva solamente affrontare un appuntamento galante invece si è concluso in tragedia. La giovane, che aveva soltanto 24 anni, è stata trovata morta vicino a Edgar, a sud-ovest di Omaha, dopo essere andata a un incontro con un giovane  conosciuto tramite Tinder. Il cadavere era stato smembrato in 14 parti abbandonate lungo la strada.

Una storia che risale al 2007, ma in questi giorni Aubrey Trail, 52 anni, e la sua ragazza Bailey Boswell, 25 anni, sono stati condannati per omicidio.

Se vuoi restare aggiornata sul palinsesto televisivo giorno dopo giorno CLICCA QUI!

La storia è andata come nei più classici degli appuntamenti dati nella chat di incontri. La giovane aveva fissato un appuntamento tramite Tinder, ma quella sera non è più rientrata a casa dalla sua famiglia. E’ molto probabile che la 24enne avesse partecipato a un gioco erotico per soldi, al momento dell’appuntamento l’uomo le ha confessato la sua fantasia chiedendole di coinvolgere la sua compagna e la 24enne avrebbe accettato.

Per conoscere tutte le notizie cliccate qui 

Però, durante il gioco erotico,  qualcosa dovrebbe essere è andato storto e la giovane è deceduta malamente, come riporta anche il Daily Mail.

Dopo che la ragazza è stata fatta ricercare tramite una denuncia della madre, per un mese hanno fatto  cercare il cadavere della giovane fino a quando non è stato trovato smembrato in 14 pezzi. Le analisi hanno mostrato un decesso per asfissia, pare che la vittima abbia lottato prima di vedere la sua vita concludersi oer sempre e  forse avrebbe provato a togliersi da una stretta, ma non è riuscita a salvarsi. Non è stata l’unica Sydney: altre donne infatti hanno raccontato di aver vissuto la stessa dinamica di Sydney dalla coppia ma tutte si sono rifiutate di andare oltre.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI