Home Curiosita La sfida del mese è motivazionale e tutti ne parlano sul web

La sfida del mese è motivazionale e tutti ne parlano sul web

CONDIVIDI

Diffusa da Elle Belgique, questa sfida del mese ti farà dimenticare l’oscurità dei brutti giorni e infonderà nuova serenità nella tua vita!

Tra le centinaia di sfide che puluano sul web, questa non mancherà di avere un impatto positivo sulla tua vita quotidiana! Dal 1 ° aprile, dovrai smettere di lamentarti delle futilità della vita di tutti i giorni. Sei leggermente in ritardo, ma è tempo di dire addio alla negatività e vedere la vita in rosa.

Più valore dai ai pensieri negativi, più è probabile che essi mettano radici nel tuo cervello. Risultato? crei un ambiente favorevole allo sviluppo di idee nere e il tuo morale scende vertiginosamente. A tal fine, un gruppo di belgi ha lanciato la sfida del mese “un mese senza lamentele” per dare una spinta a tutte quelle persone che sono travolte dalle preoccupazioni della vita quotidiana.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Curiosità & Benessere  CLICCA QUI

Un mese senza lamentarsi: cosa pensano gli esperti?

Fonte: Istock

Nel libro Games People Play pubblicato nel 1964, lo psichiatra Eric Berne identifica il lamentarsi come uno dei tanti meccanismi sociali di interazione tra individui. Utilizzato da tutti per scopi diversi, sarebbe sinonimo di molte strategie di comunicazione. In alcuni casi, questo sarebbe un modo per attirare l’attenzione su di sé, un atteggiamento tipico delle persone che utilizzano spesso la frase: “sì, ma….”. Secondo questo esperto, queste persone sarebbero molto più concentrate sull’azione di denuncia che sull’aiuto o sulle soluzioni che potrebbero potenzialmente ricevere. Pertanto, le loro lamentele sarebbero inutili e porterebbero negatività alle loro vite.

Secondo la psicoterapeuta Tina Gilbertson, alcune lamentele sarebbero psicologicamente positive se scritte o formulate nel modo giusto. Come spiega in Forbes, riconoscere i sentimenti negativi che sentiamo a volte è un passo necessario per sentirsi meglio. Quindi, sarebbe un modo per liberare la nostra coscienza e permettere che le onde positive prendano il soprvvento.

Tuttavia, è molto importante fare una differenziazione tra le lamentele espresse in un momento qualsiasi e le lamentele espresse per uno scopo specifico. In effetti, le lamentele diventano inutili quando sono ridondanti e possono influenzare i tuoi rapporti sociali.

La sfida del “mese senza lamentele”, di cosa si tratta?

Lanciata da un gruppo di belgi, la sfida del “mese senza lamentarsi” consiste nell’adottare un atteggiamento positivo lasciando da parte le idee oscure che incidono pesantemente sul morale. Inizialmente lanciato nel gennaio 2018 con il nome “30 giorni senza lamentarsi”, il grande successo che ebbe, ha ispirato i suoi fondatori a perpetuare questa tradizione nel 2019. L’obiettivo di questa sfida? Avere un approccio alla vita ottimistico per evitare di cadere in circoli viziosi in cui questo atto diventa compulsivo.

Pertanto, dal 1 ° aprile al 1 maggio, il gruppo noto come Kies Positief consiglia di vedere le cose sotto un nuovo occhio e di correggere se stessi per sviluppare un’aura di serenità e benessere. Lungi dal sostenere la negazione dei sentimenti negativi, questa sfida incoraggia piuttosto a preferire scambi costruttivi al fine di trovare soluzioni a ciò che ci preoccupa mentre ci insegna a relativizzare.

Per ogni sfida, la sensazione di successo è significativa. Oltre l’orgoglio rinnovato che sentirai dopo questi 30 giorni, potrai anche sentire la differenza di questa sfida a livello psicologico. Mettendo fine alle lamentele inutili che ostacolano solo il tuo sviluppo personale, permetterai alle buone onde di riprendere il sopravvento e alla tua vita di ritornare ad un corso più pacifico.

Ovviamente, smettere di lamentarsi non è un compito facile, ma Kies Positief ha pianificato tutto. Con un posimetro sotto forma di affermazioni a cui si deve rispondere con “spesso, a volte o raramente”, sarai in grado di calcolare il tuo punteggio di positività man mano che la sfida progredisce nel tempo. Inoltre, la pagina web contiene una sezione di suggerimenti proposta da ciascun membro del team. Queste si rivelano essere molto utili quando hai l’impressione di affrontare un muro o stai per arrenderti!

Ti potrebbe interessare anche—->>>Ecco cosa accade al tuo cervello quando ti lamenti in continuazione

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI