Sperma, caratteristiche e colori diversi: ecco le cause

caratteristiche colori sperma
Track sperma, Getty Images

Verde, giallo, marrone: le caratteristiche e i colori dello sperma di lui sono segnali di uno stato di salute che andrebbe curato di più. Ecco le cause

Se l’intesa sessuale nella coppia non va né trascurata né dimenticata, lo stesso vale per la buona salute dei genitali, sia femminili che maschili. A volte infatti, accade che il liquido seminale non appaia come dovrebbe, e che presenti caratteristiche e colori fuori dal “normale”. Ma come possiamo capire che lo sperma è in salute e che non ci sono disturbi che lo alterano? Lo sperma è composto per una gran parte da plasma seminale e per una piccola parte da spermatozoi. Il plasma seminale è la parte ricca, tra gli altri componenti, anche di vitamine, acqua e sali minerali: al suo interno si trovano appunto le cellule preposte alla fecondazione. Il colore deve essere bianco, mentre il sapore dipende principalmente dal tipo di alimentazione condotta e dalla presenza di spermidina e spermina. L’eventuale variazione di queste caratteristiche sono quindi da far risalire a patologie che possono colpire gli organi o le zone del corpo più vicine, come la prostata, i testicoli, il glande, l’uretra o le vescicole seminali.

Leggi anche: Nasce il “pillolo” maschile, ma non è ancora in vendita

Le caratteristiche e i colori dello sperma: quali sono le cause e quando c’è da preoccuparsi

La variazione nelle caratteristiche, nella colorazione e nel sapore dello sperma devono essere un campanello d’allarme per qualche squilibrio presente all’interno del corpo maschile. In particolare, il colore può venire in aiuto: nel caso di tono giallastro, la causa va ricercata nell’urina, che presenta delle tracce proprio all’interno del liquido seminale. Diversi sono i casi invece dei toni verde e marrone: nel primo caso va considerata un’infiammazione a carico della prostata o delle gonadi, mentre nel secondo caso il colore deve farci pensare alla presenza di sangue nello sperma. Quest’ultimo segnale non va assolutamente trascurato, poiché può riferirsi a patologie molto serie come uretriti, prostatiti, infezioni specifiche, malattie del sangue e, in rari casi anche a tumori della prostata. Infine, il colore dello sperma può essere alterato anche dallo smegma, un prodotto di secrezione dei genitali che a volte può mischiarsi ed essere rintracciato nel liquido seminale. Per tutti questi casi è fondamentale rivolgersi a un medico, che potrà consigliare e sottoporre il paziente a esami specifici, e non trascurare mai l’igiene intima.

(da Medicina OnLine)

Da leggere

Articoli che potrebbero interessarti