Home Attualità “La bestia del sesso con la maschera da chirurgo” l’ipotesi agghiacciante su...

“La bestia del sesso con la maschera da chirurgo” l’ipotesi agghiacciante su Maddie McCann

CONDIVIDI

Sono passati ormai 12 anni dalla triste sparizione della piccola Maddie McCann. La bambina è sparita nel nulla mentre era al mare con i suoi genitori in Portogallo. Sono state tante le ipotesi in questi anni e il caso è tornato alla ribalta grazie a Netflix che sta trasmettendo un cinedocumentario su questo intricato caso.

Sono dunque passati 12 lunghi anni dalla scomparsa della piccola Maddie McCann, e in questi giorni, emergono nuovi dettagli molto importanti sul caso della piccola britannica l svanita nel nulla da un residence nell’Algarve, in Portogallo, mentre si trovava in vacanza sui genitori.

Il Daily Mirror ha avanzato nelle ultime ore una clamorosa ipotesi oltre che agghiacciante: “La bambina potrebbe essere stata rapita da una bestia del sesso che indossava una maschera chirurgica”. E’ noto infatti, che nei dintorni di Praia Da Luz, il luogo della sparizione della piccola,  alcune bambine fossero state avvicinate da un uomo travestito da chirurgo. Una ricostruzione che avrebbe degli aspetti davvero macabri ed inquietanti che emerge dall’ultimo episodio del documentario e che deriva dalle indagini di due investigatori privati, Anthony Summers e Robby Swan, i quali nel libro che hanno scritto sul caso hanno fatto sapere che l’intruso mascherato fa parte della lista di dodici sospetti su cui ha lavorato, e lavora, la polizia britannica che non ha mai mollato nulla su questo caso e che ha sempre sostenuto la famiglia della bambina, mentre la polizia portoghese ha sempre sostenuto l’latra ipotesi che dietro la sparizione di Maddie ci fossero gli stessi genitori.

 

I cani molecolari usati in questa vicenda avrebbero portato gli inquirenti portoghesi a pensare che Maddie sia stata imbottita di tranquillanti da parte dei genitori e che fosse morta per questo motivo. Una cosa è certa, la verità è molto lontana e dopo 12 anni, salvo clamorose sorprese della piccola forse non avremo mai più notizie.