Home Dieta e Alimentazione

Disturbi del sonno, cosa mangiare per dormire meglio

CONDIVIDI

Vivete con l’ansia il fine giornata perché di notte non riuscite a riposare come vorreste? Ebbene il motivo potrebbe nascondersi dietro una dieta serale sbagliata, o meglio nella mancata assunzione degli alimenti giusti.

Lo studio arriva dal’America e precisamente dalla Louisiana State University. Secondo gli accademici che si sono occupati dei legami tra alimentazione e disturbi del sonno, basterebbe adottare una dieta del riposo per addormentarsi con maggiore facilità e dormire profondamente.

Per avere una risposta alle curiosità del quotidiano cliccate qui

Cosa mangiare prima di andare a letto

Getty Images

Le soluzioni sono diverse. Un alimento che di certo concilia il sonno sono le ciliege.  Secondo lo studio il loro succo agevola il rilassamento in quanto è ricco di triptofano, una sostanza che dà una mano a regolare il ritmo di sonno e veglia.

Un altro cibo ottimo per dormire come angioletti è la frutta secca e i semi di zucca. In particolare noci e mandorle migliorano il sonno in quanto contengono melatonina e magnesio che rappresentano un boost per il cervello per via del loro effetto anti stress e regolatore del sonno.

Chi fa fatica a riposare è bene che per cena si prepari un bel piatto di riso integrale. Si tratta di un alimento dotato di effetto calmante, di conseguenza rende più piacevole il momento in cui si spengono le luci e la tv.

Anche le proteine possono rivelarsi utili prima di andare a letto. Nello specifico il pesce azzurro consente di dormire meglio e di più per il suo alto contenuto di Omega 3 dal potere rilassante.

In ultimo, anche se non per importanza, le verdure a foglia larga. Ma non solo. Ideali per andare a letto senza il pensiero fisso dell’insonnia i datteri, la banana, l’avena, la ricotta e i semi di sesamo.

Come vi sono cibi che rendono il nostro riposo migliore, altri lo disturbano e rendono più lenta la fase dell’addormentamento.

Cosa non bisogna mangiare prima di andare a dormire – La risposta non è nulla di inedito. Come noto caffè, cioccolato e tè contenendo degli eccitanti come la caffeina e la teina non sono esattamente degli amici del sonno. Tuttavia, chi non soffre di particolare problemi può consumarli purché lontani dalla cena. E’ bene comunque dire che sono in molti a sostenere che il caffè sia invece conciliante.

Ti potrebbe interessare anche—->>>Dieta del ghiaccio: più ne mangi, più dimagrisci

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI