Home Salute e Benessere

Insonnia: e se tu soffrissi della sindrome delle gambe senza riposo?

CONDIVIDI

Hai mai sentito parlare della sindrome delle gambe senza riposo? se soffri di insonnia dovresti imparare a conoscerla.

disturbi sonnoInsonnia: la sindrome delle gambe senza riposo

Si tratta di una malattia che rimane relativamente sconosciuta nonostante il fatto che colpisce quasi il 10% della popolazione. La sindrome delle gambe senza riposo, ampiamente diagnosticata durante le consultazioni per combattere l’insonnia, viene trattata con estrema facilità una volta confermata, consentendo ai pazienti di trovare finalmente un sonno ristoratore.

Se vuoi essere informato su tutte le novità su Curiosità & Benessere  CLICCA QUI

Come riconoscere la sindrome delle gambe senza riposo

Sensazioni di formicolio, irrefrenabile bisogno di alzarsi e camminare, scosse elettriche … Tutto questo può portare a difficoltà nell’addormentarsi. Quasi al 10% dei pazienti che richiedono un consultano per problemi di insonnia viene diagnosticata la sindrome delle gambe senza riposo, una malattia neurologica che, sebbene diffusa, è ancora in gran parte sconosciuta. Tuttavia, questa malattia, nota anche come malattia di Willis-Ekbom, “può colpire fino al 10% della popolazione con il 2% di casi molto invalidanti”, come spiegato dal professor Yves Dauvilliers, neurologo e capo del Centro disturbi del sonno all’ospedale universitario di Montpellier, un centro specializzato nella sindrome delle gambe senza riposo, secondo Le Figaro.

Sono le donne ad essere principalmente colpite da questa malattia, ed i loro sintomi peggiorano con l’età, e può portare a diagnosi errate, “viene spesso confusa con la malattia di Parkinson per via della predisposizione genetica alla mancanza di ferro. Questa carenza solleva la produzione di dopamina nel cervello “, afferma il professore. Tuttavia, una volta diagnosticata, spesso i pazienti ritrovano la qualità del sonno. Per la maggior parte dei casi lievi, smettere di fumare o assumere stimolanti come il caffè potrebbe essere sufficiente, ma “E ‘anche importante rivedere il trattamento. Gli antidepressivi, antipsicotici particolari, sono in grado di promuovere l’impazienza”, ricorda Yves Dauvilliers.

Per le forme più gravi, il medico può prescrivere un trattamento medico.  Fortunatamente, i trattamenti disponibili funzionano bene “, dice lo specialista.
In caso di dubbio, non esitate a chiedere consiglio al vostro medico che può prescrivevi un esame del sangue per la ferritina e valutare se le cause della vostra insonnia hanno un potenziale legame con la sindrome delle gambe senza riposo.

Ti potrebbe interessare anche—->>>Insonnia, 5 rimedi naturali scientificamente testati per dormire meglio

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI