Julen, l’autopsia rivela il momento e il perchè della morte

L’autopsia ha rivelato il momento ed il motivo della morte del piccolo Julen di due anni e mezzo precipitato nel pozzo a Malaga.

Julen, ecco come e quando ha perso la vita

L’epilogo drammatico della storia del piccolo Julen, il bambino spagnolo caduto nel pozzo è tristemente nota a tutti.

Dopo 13 giorni Julen è stato trovato senza vita all’1.25 di notte fra venerdì e sabato. Il giornale spagnolo El Mondo ha reso noti i risultati dell’autopsia effettuata sul bimbo conclusasi ieri pomeriggio nell’Istituto di Medicina Legale di Malaga.

Stando a quanto riportato dal giornale Julen sarebbe morto lo stesso giorno in cui è avvenuto l’incidente. La caduta gli avrebbe provocato un “trauma cranio-encefalico importante” nonché “molteplici traumi compatibili con la caduta”.

Inoltre dopo la caduta alcune pietre staccatesi dalle pareti del pozzo hanno violentemente colpito la testa del piccolo causando un’importante trauma cranico. Julen è stato ritrovato con le braccia alzate, è precipitato così per 71 metri.

Tutto il mondo piange la sua terribile e prematura scomparsa, i genitori che nel 2017 avevano già perso il loro primogenito di soli 3 anni per infarto, sono devastati.

Oggi alle 13.30 i funerali del piccolo Julen a Malaga. Dopo la cerimonia religiosa ci sarà la sepoltura nel cimitero di El Palo.

Ti potrebbe interessare anche—->>>Julen, il figlio di Spagna: i minatori sono vicini a lui. La disperazione dei genitori

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI