Home Attualità Bimbo nel pozzo, l’estremo tentativo da parte dei soccorritori

Bimbo nel pozzo, l’estremo tentativo da parte dei soccorritori

CONDIVIDI

È stato molto più difficile del previsto. Le quindici ore preannunciate  sono diventate 55. Infine, la squadra di soccorso è stata in grado di annunciare il completamento della perforazione verticale e parallelo al tunnel in cui Julen è caduto domenica scorsa.

 

Un lavoro veloce da fare, un compito arduo e in cui sono sorti diversi problemi – soprattutto sotto forma di rocce molto dure, ma anche nella necessità di eseguire compiti di manutenzione dei macchinari in modo che le teste non siano rotte – che hanno distrutto chi sta operando in questa prova di amore verso un bimbo innocente.

Il capo tecnico dei lavori, l’ingegnere Ángel García Vidal, ha precisato che la perforazione del tunnel è terminata alle ore 20.30, dopo 55 ore di lavoro avanzando in media di 1,1 metri all’ora. “Abbiamo trovato materiali molto difficili”, ha sottolineato. Nonostante il ritardo, García Vidal ha riconosciuto di sentirsi “molto soddisfatto”.

Una volta che tutti gli ostacoli sono stati superati, la galleria verrà convogliata, un’operazione che dovrebbe durare circa sei ore. Devono aggiungere un’altra ora per colmare alcune lacune nella galleria per offrire maggiore stabilità alla giacca, su richiesta della Brigata di soccorso minerario. Proprio il suo turno sarà il prossimo, che probabilmente avverrà per tutta la mattinata di martedì – in base alle previsioni fornite dai responsabili tecnici. Affronteranno la sfida più complessa della loro vita, che si aspettano di eseguire in un massimo di 24 ore.

Vuoi essere sempre aggiornata sulle notizie riguardanti il salvataggio di Julen? >>>  CLICCA QUI

“I giorni passano, abbiamo più conoscenza della terra”, ha aggiunto García Vidal. “Anche se non siamo stati in grado di fare prove, tutto è stato elaborato in modo che nessun dettaglio sfuggisse, ma è un sito geologico molto complesso”.

 

I membri della squadra mineraria sono saliti sul luogo di lavoro all’inizio di oggi. Sono arrivati  martedì scorso, quando sono sbarcati a Malaga, effettuando vari test sul modo migliore per procedere sottoterra. E anche questo pomeriggio hanno tenuto un incontro con parte dell’operazione. “Non vogliamo lasciare nulla al caso, dobbiamo garantire la sicurezza di tutte le persone che partecipano al salvataggio”, ha dichiarato Francisco Delgado Bonilla, presidente dei Vigili del Fuoco provinciali.

Lo spazio di manovra sarà ristretto – il diametro del tunnel attraverso il quale scendono è di 1,5 metri – e lì i minatori scaveranno una galleria orizzontale di tre-quattro metri di lunghezza a circa 72 metri sotto la superficie. Avrà una pendenza ascendente per facilitare la caduta dei detriti verso il fondo del pozzo. Questo è anche il motivo per cui la struttura che ti porterà giù ha una base di griglia.

Per il suo lavoro, è stato escluso l’uso di piccoli esplosivi. “Sono molto usati nel settore minerario, ma qui non possono essere utilizzati”, dice il delegato del College of Mining Engineers del sud, Juan López-Escobar. La sicurezza di Julen e dei soccorritori prevale Ecco perché i minatori lavoreranno a mano, usando martelli e pistole pneumatiche o picconi, lo strumento che meglio si adatta al sottosuolo. È un compito che “stanca molto”, secondo Efe, ex capo della brigata asturiana, Santiago Suarez. Pertanto, i minatori – che lavoreranno a coppie – potrebbero essere sollevati ogni ora e mezza o due ore. Quando hanno avanzato poco più di un metro nel tunnel orizzontale, usando un trapano manuale “possibilmente” si otterrà un buco di circa 20 centimetri di diametro attraverso il quale introdurre una telecamera per vedere se Julen è a quell’altezza. È il momento che tutti stanno aspettando.

Potrebbe interessarti anche >>> Bimbo nel pozzo: tra poche ore importanti novità

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!
 
✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore ✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore