Home Attualità

“Un’artista in tutto. Fuoriclasse. Che dolore” il mondo dello spettacolo piange ancora

CONDIVIDI

Ennio Fantastichini si è spento sabato primo dicembre all’età di 63 anni. Il grande attore , di origini viterbesi, vincitore di un David di Donatello come miglior attore non protagonista nel film di Ferzan Ozpetek Mine Vaganti, era ricoverato da due settimane, in rianimazione, al Policlinico della Federico II di Napoli. Secondo quanto si apprende l’attore, originario di Gallese (Viterbo), si è spento a causa di una grave emorragia cerebrale causata da una leucemia che non gli ha dato scampo.

Ennio Fanstastichini era figlio di un carabiniere e  aveva studiato recitazione a Roma all’Accademia d’arte drammatica. Esordi nel mondo del cinema con il film Fuori dal giorno. Nel 1988 è coprotagonista, con Laura Morante e Mario Adorf, ne I ragazzi di via Panisperna di Gianni Amelio. Sempre con Amelio – Porte aperte (1989) -recita con Gian Maria Volonté. Con Ferie d’agosto (1996) di Paolo Virzì Fantastichini ottiene grande popolarità e una nomina per il David di Donatello.

A inizio del nuovo millennio “sposa” la causa di Ferzan Ozpetek e recita in Saturno contro di Ferzan Ozpetek e Mine Vaganti.

Molte le interpretazioni anche nelle serie  tv da La Piovra 7 a Sacco e Vanzetti fino a Il mostro di Firenze.

Dolore e sgomento tra i tanti colleghi ed amici nel mondo dello spettacolo.  Luca Bizzarri scrive che era “un talento impressionante. Che tristezza”, dice invece Giovanni Veronesi fa riferimento alla recente scomparsa di Bernardo Bertolucci e scrive: “La morte ha veramente rotto il c…. Anche Fantastichini adesso”.

Un altro suo grande amico, Fabio Volo,  posta su Instagram una foto sul set di ‘Studio illegale’ e scrive: “Tra le varie fortune della mia vita c’è sicuramente quella di essere stato su un set cinematografico con un grandissimo come Ennio Fantastichini. Oltre ad aver imparato molte cose da lui”.

La devastazione di Chiara Francini

 

Chiara Francini è sconvolta: “Sono devastata. Ennio Fantastichini. Un Uomo, un attore, in tutto fuoriclasse. Che dolore”, scrive. Il regista Daniele Vicari commenta cosi’ la notizia della sua scomparsa: “E’ morto Ennio Fantastichini, indimenticabile interprete di tanti bei film, pessima pessima pessima notizia. Alessandro Gassmann, infine, posta l’emoticon di un mazzo di fiori e dice cosi’ addio al collega: “Buon viaggio Ennio”. Su Facebook parla il suo grande amico e regista , Ferzan Ozpetek: “La mia mina vagante se n’è andata… L’ho amato lo amo lo amerò sempre. Il cinema ha perso un grande attore… Io ho perso tante cose un amico… un fratello…”

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI