Home Attualità

Negramaro, come sta Lele Spedicato e le parole di Giuliano Sangiorgi

CONDIVIDI
Negramaro
I Negramaro

Speranze per Lele Spedicato, il chitarrista dei Negramaro ricoverato in gravissime condizioni dopo un’emorragia cerebrale. Le parole di Giuliano Sangiorgi

Ci sono concrete speranze di ripresa per Lele Spedicato, il chitarrista dei Negramaro ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce dopo un’emorragia cerebrale che ha messo in serissimo pericolo la sua vita. Lele, 38 anni, ha accusato un malore ieri mattina nel giardino di casa sua, mentre era in compagnia di sua moglie, che peraltro aspetta anche un bambino. Ora il musicista è ricoverato in condizioni ancora gravi, e tutto il mondo della musica è in ansia per sapere come sta. Lele Spedicato lotta come un leone, e l’ultimo bollettino dei medici dell’ospedale leccese, pur mantenendo la prognosi riservata, lasciano trapelare un cauto ottimismo: i parametri vitali del musicista sono buoni, e l’assenza di peggioramenti nella notte “induce a un pizzico di ottimismo”, secondo quanto riporta il bollettino medico.

La speranza è che l’ematoma possa riassorbirsi. Intanto si moltiplicano i messaggi di solidarietà sui social dei Negramaro e sulla pagina Facebook di Lele Spedicato, con tanti fan che stanno scrivendo messaggi che fanno il “tifo” per una sua immediata ripresa. E i colleghi non sono da meno: sono tanti quelli che da ieri stanno lasciando un pensiero per un amico in difficoltà, con la speranza che possa riprendersi presto.

Leggi anche — > Dolores O’Riordan morta: la toccante lettera di Giuliano Sangiorgi e dei Negramaro

Lele Spedicato, la reazione dei Negramaro e degli altri colleghi

A quanto pare Lele Spedicato in questo momento non è operabile, anche per questo i medici stanno sperando che l’ematoma si riassorba da solo. Intanto però si moltiplicano i messaggi di solidarietà sui social e da Jovanotti ad Alessandra Amoroso passando per Fiorella Mannoia ed Ermal Meta, sono in tanti quelli che hanno dedicato un pensiero a Lele. Il messaggio più atteso, ovviamente, era quello degli stessi Negramaro, che poi hanno twittato poche ma sentitissime parole: “Pensate forte forte al nostro Lele! Fortissimo”. Anche il leader Giuliano Sangiorgi, rientrato in fretta e furia da Roma, ha voluto postare una fotografia insieme al suo amico Lele Spedicato, che è nei Negramaro dal 1999, anno di fondazione della band. Anche per lui poche parole, che però fotografano alla perfezione la grande preoccupazione di questo momento difficile: “Resta qui con me, fratello mio”.

Chedonna.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI