Home Attualità

Ex modella Playboy pagata per tacere: spunta un audio di Trump

CONDIVIDI

 Donald Trump e la sua voce in una registrazione.

Il presidente degli Stati Uniti, sarebbe stato sentito mentre parlava con il suo avvocato, prima delle elezioni del 2016, di un quota di denaro versata a Karen McDougal, ex modella di Playboy.

Si tratta,  della donna che sosteneva in pubblico, di aver avuto una storia  con lui e a registrare in segreto il presidente Trump,  è stato proprio il suo ex legale, Michael Cohen. L’avvocato, ora ha deciso di mandare in giro il file, come riferisce una fonte al New York Times.

 

“Audio vero, ma pagamento mai effettuato”

 

Donald Trump (Getty Images)

Rudolph Giuliani, avvocato di Trump, in una chiacchierata  col New York Times ha ammesso che il tycoon discusse con Coehn nel settembre 2016 la quota da versare alla modella  Karen McDougal, precisando però che quel pagamento non c’è mai stato. Trump, sempre secondo l’avvocato, non ha mai saputo di essere registrato.

Karen McDougal ha affermato in passato di aver avuto una lunga relazione col tycoon nel 2006, lo stesso anno del presunto affaire con la attrice Stormy Daniels e lo stesso anno in cui l’attuale first lady Melania Trump ha dato alla luce Barron Trump. McDougal offri’ la sua storia al National Enquire per 150 mila dollari prima delle elezioni presidenziali, ma il tabloid scandalistico decise di pubblicarla dopo il voto.

Donald Trump (Getty Images)

L’ex avvocato personale di Donald Trump, Michael Cohen, avrebbe inoltre altre registrazioni effettuate segretamente durante i suoi colloqui con il tycoon. La notizia, è stata riportata da fonti investigative riportate dai mediadegli Stati Uniti, spiegando che ora i file sono in mano all’Fbi. Le registrazioni sono state sequestrate ad aprile durante le perquisizioni negli uffici e nelle dimore di Cohen.