Home Salute e Benessere

Coppetta mestruale, utilizzo e tutta la verità su PRO e CONTRO

CONDIVIDI

La coppetta mestruale è l’alternativa ecologica ad assobenti e tamponi. Il boom sul mercato si è verificato già da qualche anno e sembra stia riscuotendo un discreto successo. Ma cos’è esattamente una coppetta mestruale? Come funziona? come si inserisce? e quali sono tutti  i pro e i contro?

La coppetta mestruale è una piccola coppa flessibile realizzata in silicone o gomma lattice. Invece di assorbire il flusso, come un assorbente o un tampone, molto semplicemente lo raccoglie al suo interno. Se sei tra le poche che ancora non l’hanno provata, ecco alcune utili delucidazioni che potrebbero farti cambiare idea.

La coppetta mestruale, come inserirla e rimuoverla

La coppetta mestruale è una invenzione apprezzata da tutte le donne che soffrono a causa del contatto costante della pelle con l’assorbente in quei giorni o che non tollerano i tamponi. Soprattutto d’estate è davvero risolutiva, non si vede e non si sente, apprezzata soprattutto per il mare, la piscina e la palestra grazie alla sua grande indiscrezione.

Inserirla è davvero semplice, basta piegare la coppetta mestruale prima dell’inserimento formando una C, rilasciare i muscoli pelvici, inserirla nel canale vaginale e farla ruotare lggermente. Usata correttamente, non dovresti sentirla.
La coppa si aprirà e rimarrà nelle pareti della tua vagina. Forma un sigillo per evitare perdite. Il sangue poi gocciola semplicemente nella coppa.

VIDEO NEWSLETTER

Alcuni tipi sono usa e getta, ma la maggior parte sono riutilizzabili. Esistono di diverse capacità, in generale si consiglia di svuotare il contenuto dalle 2 alle 5 volte al giorno, a seconda del flusso.  Per rimuoverla, basta tirare il gambo che sporge dal fondo e pizzicare la base per rilasciare il sigillo. Quindi svuotarla, lavare con acqua e sapone e inserirla nuovamente. Alla fine del ciclo, puoi sterilizzare la coppetta in acqua bollente e deporla nel suo pratico astuccio fino al prossimo riutilizzo. E’ possibile acquistarle online o in farmacia.

Coppetta mestruale, una novità recente? Pro e Contro

Le coppette mestruali, sono la nuova frontiera ecologica della vita al femminile, ma in realtà sono in circolazione dagli anni ’30, ma in America è stata lenta a prendere piede. La prima coppetta mestruale per gli Stati Uniti è stata fabbricata nel 1987. Da allora ne sono state prodotte molte altre, fabbricate con diverse sostanze che vanno dalla gomma al silicone. In generale per le coppe il prezzo è molto basso e la maggior parte delle donne le usano con soddisfazione.

Pro

È eco-compatibile e economica

Una coppetta riutilizzabile costa dai 15 ai 30 euro e può durare fino a 10 anni. Ciò significa meno spreco nelle discariche e meno spreco di denaro nel tempo. Tuttavia, questi vantaggi non si applicano ai marchi monouso.

Puoi lasciarla per 12 ore

I tamponi devono essere sostituiti ogni 4 o 8 ore, a seconda del flusso. Ma le coppette possono rimanere più a lungo, quindi sono ideali anche per la protezione durante la notte. Se si prende la mano, non c’è bisogno di indossare assorbenti di sicurezza.

Tiene di più

Una coppetta mestruale può contenere circa il doppio della quantità di un superassorbente. La differenza si può notare facilmente mediante un conforto coppetta-assorbente nei giorni di flusso intenso.

Puoi fare sesso senza problemi

La maggior parte delle coppette mestruali in silicone e gomma devono essere rimosse prima del rapporto sessuale. Ma quelle morbide e usa e getta sono progettate pensando al sesso. Sembrano un diaframma, quindi non sono come la solita campana. Il tuo partner non può sentirla, e non c’è sangue di cui preoccuparsi.

C’è meno odore

Il sangue mestruale può iniziare a puzzare quando viene esposto all’aria. Ma la coppetta forma un sigillo ermetico antiodore.

È sicura

Gli esperti dicono che è più sicura di un tampone, perché ha un minor rischio di sindrome da shock tossico o infezione batterica. E rispetto a un assorbente, non c’è possibilità di irritazioni o eruzioni cutanee.

Contro

Può causare irritazione

Uno studio del 2011 ha rilevato che le persone avevano più irritazione laggiù rispetto a quelli che indossavano i tamponi. Più la usavano, però, meno problemi avevano. È importante lavarsi le mani prima di inserire la coppetta, pulirla bene tra un uso e l’altro e svuotarla fino a due volte al giorno.

Può essere difficile trovare la giusta misura

Esistono coppette di diverse dimensioni a seconda dell’età, del flusso e se hai avuto un figlio. Tuttavia, trovare la vestibilità perfetta può essere una sfida, soprattutto se hai un utero inclinato o una cervice bassa. Potrebbero essere necessari alcuni tentativi ed errori e nel frattempo potresti aver perso la voglia di riprovarci.

La rimozione può essere problematica

Anche se trovi facile inserire la coppetta, rimuoverla può essere complicato. In una posizione da seduta, è necessario spostare i muscoli pelvici verso il basso, quindi sollevare e afferrare il gambo. Pizzicare la base per rompere il sigillo e l’angolo della tazza per evitare che si rovesci.

E se sei in pubblico, tieni presente che dovrai lavare la coppetta nel lavandino del bagno. (In alternativa, si può portare una bottiglia d’acqua nella borsa e  sciacquarla in bagno, quindi pulirla con carta igienica.)

Potrebbe interferire con uno IUD. Alcuni produttori non raccomandano l’uso di una coppetta mestruale se si dispone di un dispositivo intrauterino (IUD) inserito, in quanto vi è la possibilità che la coppa possa interferire o spostarlo. Uno studio condotto nel 2012 non ha trovato prove di questo. Tuttavia, è una buona idea parlare con il medico prima di combinare i due.

Fonte: WebMD Medical Reference