Home Attualità

Juventus-Napoli, pari punti e scudetto ad Allegri

CONDIVIDI

Juventus-Napoli, gol Koulibaly

 

Juventus-Napoli ha riaperto in maniera definitiva la corsa scudetto. Il gruppo azzurro è ora a -1 in classifica, dopo essere stato a un passo dal -9 in settimana. L’Udinese in vantaggio al ‘San Paolo’ e la Juve vincente a Crotone sembravano aver deciso la storia di questa serie A. Tutto è cambiato con il gruppo di Sarri che riesce a rimontare, segnandone 4, mentre Samy in rovesciata blocca la capolista sull’1-1.

Per avere diritto a sognare lo scudetto però il Napoli doveva andare allo ‘Stadium’, imporsi col suo gioco e portare a casa tre punti. Detto, fatto, e al minuto 45′ ecco il cross da calcio d’angolo di Callejon e il terzo tempo magnifico di Koulibaly. Benatia non riesce a tenerlo, bucando l’ennesima marcatura di questo finale di stagione, e Buffon non riesce a intervenire. Tre punti, tanto entusiasmo, una festa cittadina e un calendario del tutto a favore

Juventus-Napoli, squadre a pari punti

Juventus-Napoli, esultanza gol Koulibaly

Al di là dell’impresa messa a segno dal Napoli, la corsa non è ancora terminata. La Juve è avanti di un punto e, vincendole tutte, conquisterebbe il suo settimo scudetto di fila. Le speranze del Napoli sono tutte scaturite dalla difficoltà del calendario dei bianconeri, attualmente un po’ sulle gambe e scossi mentalmente.

Le due trasferte contro Inter e Roma non saranno una passeggiata, ma i bianconeri sono ancora padroni del proprio destino. Resta poi da analizzare un’altra eventualità, quella che a fine campionato le due squadre si ritrovino a pari punti. Se ciò dovesse accadere, si andrebbero a guardare i risultati degli scontri diretti.

Sotto tale aspetto regna la più assoluta parità, con entrambe le squadre vincenti per 1-0 in casa dell’altra. L’esatto risultato non consentirebbe neanche di prendere in considerazione la differenza reti negli scontri diretti. Ciò porta all’analisi della differenza reti in stagione. Una statistica che vede la Juve in vantaggio. Tra gol subiti e realizzati, la Juve ha un attivo di 58 gol, mentre il Napoli si ferma a 48 reti. Un distacco di 10 reti difficile da recuperare nelle prossime quattro gare, nonostante le avversarie degli azzurri non sono delle più temibili. Gli azzurri avrebbero infatti bisogno di una goleada per riuscire a ribaltare questo scenario a proprio favore.