Home Gossip

Priscilla Presley: “Elvis si è tolto la vita consapevolmente”

CONDIVIDI

Priscilla Presley: "Elvis si è tolto la vita"

Clamorose le dichiarazioni di Priscilla Presley riguardo la morte dell’ex marito, l’icona del Rock and Roll, Elvis: “Elvis sapeva cosa stava facendo. Si è tolto la vita consapevolmente”

In un esclusivo documentario HBO dal titolo ‘Elvis Presley: The Searcher’ l’ex moglie Priscilla, ormai 72enne spiega clamorosamente che la morte di Elvis Presley sopraggiunta alla giovane età di 42 anni per attacco cardiaco legato all’utilizzo di droga, fu una scelta quasi consapevole per l’artista, schiavo ormai della dipendenza.

Le persone vicine ad Elvis cercava di farlo smettere ma lui non voleva saperne, racconta Priscilla:

“La gente nel gruppo lo faceva, ma non potevi dire ad Elvis Presley cosa fare”

Elvis morì nella sua tenuta Menphis Graceland nel 1977. Lui e Priscilla convolarono a nozze nel 1967 e nel ’68 nacque la loro figlia Lisa Marie. La coppia divorziò nel 1973 e l’ex moglie che restò l’unica erede principale del patrimonio di Elvis, negli anni ha trasformato Menphis Graceland in una grandissima attrazione turistica.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: ELVIS PRESLEY: svelata l’identità della donna del bacio

Priscilla poi, apre uno scenario inquietante su quale possa essere stata l’origine della dipendenza da droga di Elvis, e la fa risalire al suo periodo trascorso nell’esercito degli Stati Uniti.

Elvis diventò dipendente dalla droga mentre era nell’esercito

Nell’ambito del documentario ‘Elvis Presley: The Searcher‘ l’ex moglie Priscilla, mette in evidenza come la dipendenza da droga fu per lui fatale. Una dipendenza dalla quale non poteva o non voleva liberarsi, nonostante molte persone volessero aiutarlo.

La droga gli fu fatale e provocò l’infarto che nel 1977 portò via al mondo un’icona del Rock destinata restare per sempre un Re. Le dichiarazioni più clamorose di Priscilla però, riguarderebbero l’origine della dipendenza da droga che caratterizzò la vita di Elvis, che secondo l’ex moglie, ebbe origine durante la permanenza del cantante nell’esercito degli Stati Uniti. Quando Elvis si trovava in Germania infatti, ai soldati sarebbe stata data della droga per restare svegli più ore possibili. Questa pratica è stata messa in evidenza anche da diverse ricerche e testimonianze che raccontano di soldati tedeschi e americani drogati con metanfetamine per poter aumentare la soglia di vigilanza e far diminuire quella della paura. In alcuni documentari, infatti, è stato messo in evidenza come la maggior parte degli ex soldati non sia riuscito a liberarsi della dipendenza da droghe per tutta la vita.

->POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: La Mercedes di Elvis Presley all’asta per 236 mila euro

Anche Elvis dunque, era stato colpito da questa dipendenza, costatagli poi la vita? A quanto sembra dalle dichiarazioni di Priscilla, sì. Recentemente poi, sarebbero stati scoperti degli appunti di Elvis dai quali si evince che il cantante fosse molto depresso e in cui erano presenti frasi molto particolari:

” Sono stufo della vita e ho bisogno di un lungo riposo”

Elvis infatti era molto depresso, sopratutto dopo il divorzio da Priscilla, che lui più di una volta ha descritto come: “il più grande errore della mia vita”. Alcuni degli appunti ritrovati erano datati gennaio 1977, pochi mesi prima della sua morte ed il fratellastro di Elvis, Rick Stanley, in proposito avrebbe dichiarato a Radar On Line:

“La nota manoscritta sembra autentica. Per me è una chiara indicazione del fatto che il suicidio era nella sua mente”

Elvis quindi, non aveva più voglia di vivere, almeno secondo le testimonianze delle persone a lui più vicine. Una tesi che si contrappone a tutte quelle che negli anni si sono succedute che lo vorrebbero ancora vivo!

GUARDA Elvis and Priscilla Presley – The Way We Were-IL VIDEO-