Home Moda & Abbigliamento

Adidas e le scarpe realizzate riciclando la plastica dei fondali marini

CONDIVIDI

adidas scarpe fondali marini

Adidas presenta le prime scarpe realizzate riciclando la plastica presente nei nostri oceani

Un concept ed un progetto ambiziosi che rivoluziona la produzione di scarpe. Adidas ha prodotto in via esclusiva una scarpa da corsa riciclando la spazzatura presente nei nostri oceani. Una creazione nata per aiutare l’ambiente e sensibilizzare l’opinione pubblica al problema dell’inquinamento dei mari. Per realizzare questa vera e propria opera l’azienda ha instaurato una collaborazione con Parley for the Oceans, un’associazione ambientalista nata con lo scopo di focalizzare l’attenzione dell’opinione pubblica sulla questione dell’inquinamento degli oceani. Un portavoce di Adidas ha dichiarato: “Ciò a cui miriamo è l’eliminazione della plastica vergine dal nostro processo di produzione e distribuzione”. Alla Conferenza sul clima di Parigi è stato presentato il concept della scarpa e sono state illustrate tutte le caratteristiche principali. Ciò che sorprende è che tutta la calzatura sia stata fatta utilizzando la plastica le reti da pesca recuperate dai fondali marini. “Ripensare il design dei prodotti e aiutare a ridurre il problema della plastica nelle nostre acque” queste le parole pronunciate durante la presentazione.

Adidas e Parley for the Oceans per salvare gli oceani

In particolare la tomaia è stata realizzata con la plastica raccolta lungo le coste delle Maldive e con reti illegali da pesca d’altura recuperate dall’organizzazione Sea Shepherd, partner di Parley for the Oceans. “Nessuno salva gli oceani da solo. Ognuno di noi può avere un ruolo nella risoluzione del problema”, ha affermato Cyrill Gutsch, fondatore di Parley for the Oceans. Stando a un recente studio, nel 2050 ci sarà più plastica negli oceani che pesci: dunque, non c’è tempo da perdere. “È compito delle industrie creative reinventare i materiali, i prodotti, i modelli di business – continua Gutsch -. Il consumatore può aumentare la domanda in linea con il cambiamento”. Parley spera che la sua collaborazione con Adidas possa dare una spinta ai negoziati sul clima. ”Proteggere la vita dei fondali marini è diventato il 14° obiettivo di sviluppo delle Nazioni Unite”, ha dichiarato il fondatore del Parley.