Home Attualità

Calcio, la 31ma giornata di Serie A: testa-coda e derby di Genova

CONDIVIDI
Serie A derby Genova
Il derby di Genova – Getty Images

La prossima giornata di Serie A si apre sabato alle ore 15 con un testa-coda terrificante. Il Benevento aspetta allo stadio ‘Vigorito’ la Juventus capolista, in una sfida fra due squadre separate da ben 65 punti in classifica. Eppure Benevento e Juve attraversano due momenti opposti: la squadra sannita è reduce dal successo per 3-0 contro il Verona mentre i bianconeri di Allegri vengono dalla batosta in Champions League contro il Real Madrid. Voglia di riscatto contro voglia di stupire. Chi la spunterà? Saranno quattro gli anticipi del sabato di questa giornata di Serie A, vista la concomitanza con il ritorno delle sfide Champions.

La Roma, ancora a caccia del terzo posto, ospita la Fiorentina reduce da 5 vittorie consecutive, mentre la SPAL in lotta per la salvezza attende un’Atalanta in piena corsa Europa League proprio con la Fiorentina e con l’altra contendente, la Sampdoria, impegnata nella serata di sabato nel sentitissimo derby genovese. Doriani che hanno appena portato a casa tre punti preziosissimi così come i rossoblu genoani, ormai ad un passo dalla salvezza.

Serie A, le sfide della domenica: spicca Napoli-Chievo

La domenica di Serie A si apre col lunch match Torino-Inter. La squadra di Mazzarri ha ritrovato la strada maestra e dopo il 4-1 al Crotone aspetta un’Inter in piena lotta per la zona Champions. Alle 15.00 di domenica ci sono soltanto tre partite. Due decisive per la salvezza (Crotone-Bologna e Verona-Cagliari), l’altra – Napoli-Chievo – importantissima per la corsa scudetto. Il Napoli è a -4 e sabato saprà già se sarà a -7 dalla Juventus. In ogni caso dovrà puntare a battere il Chievo Verona al San Paolo se spera di rientrare in corsa per il primo posto.

Alle 18.00 c’è Udinese-Lazio, poi in serata il posticipo Milan-Sassuolo, forse l’ultimissima chiamata per Gattuso e i suoi per sperare ancora in un piazzamento tra le prime 4. Un epilogo che sarebbe davvero rocambolesco per una stagione che finora è stata tutt’altro che scontata.