Home Attualità

“Il congiuntivo”, spopola sul web il brano amato dalla Crusca e che spira a gareggiare a Sanremo

CONDIVIDI

Un romantico omaggio a quanto di più bisfrattato, dimenticato e maltrattato ci sia in questo Paese: il congiuntivo.

La canzone dall’omonimo titolo sta letteralmente spopolando sul web. Il suo propore in chiave melodico-romantica le regole base della grammatica italiana ha attratto l’attenzione della blasonata Accademia della Crusca che l’ha condivisa su Facebook cogliendo l’occasione per ribadire le regole che governano l’uso di questo modo verbale la cui sopravvivenza appare oramai appesa a un filo.

Lorenzo Baglioni, autore e interprete del brano, sogna di portare Il Congiuntivo a Sanremo 2018 tra le nuove proposte. Intanto però il ragazzo si può senza dubbio accontentare di un successo a dir poco sorprendente tra il popolo del web.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Claudio Baglioni presenterà il prossimo Festival di Sanremo

Ogni secondo in italia vengono sbagliati 79 congiuntivi. È ora di dire basta! Tutti insieme possiamo cambiare le cose: condividi il video, e aiutaci a portare il congiuntivo a Sanremo

Lorenzo Baglioni lanciò così su Facebook il suo brano un po’ strampalato ma candidato alla finale delle Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2018.

Il 15 dicembre su Rai 1 scopriremo se potremo ascoltare il brano sul palco del Teatro Ariston, intanto però continuiamo a sentire i suoi versi qua e là, tra Facebook e Youtube, dove la canzone sembra se non altro colpire l’orecchio di chi vi incappa, irrimediabilmente affascinato dai suoi buffi versi che decantano le regole dell’uso del congiuntivo e la sua funzione grammaticale.

Un brano certo insolito, i cui versi d’amore sono dedicati non a una donna affascinante ma a un modo verbale sempre più bisfrattato e alla deriva. Il Congiuntivo è una grande canzone? Lo giudicheranno i vertici sanremesi, quel che è certo che noi intanto ci riteniamo più che soddisfatti dal’aver visto l’attenzione nazional popolare soffermarsi sull’uso dell’odiato congiuntivo. Quantomeno per i tre minuti del brano.

Riascoltiamo allora insieme Il Congintivo.