Home Maternità

Essere Genitori: come scegliere la scuola primaria adatta al nostro bambino

CONDIVIDI
(IStock)

Scegliere la scuola primaria è davvero un passo molto importante per noi genitori, ma soprattutto lo è per il nostro bambino in quanto è qui che si formerà le basi per il suo futuro, dove conoscerà una realtà diversa da quella che già conosce fatta di regole diverse e di dinamiche con cui confrontarsi.

Ti potrebbe interessare anche: Tuo figlio è vittima di bullismo?

Dobbiamo stare attente a non trasformare in un’esperienza ansiogena nè per noi adulti nè per i bambini. Quindi per evitare che questo accada basta seguire alcuni semplici consigli che vogliamo proporvi. E’ anche vero che l’istinto e la prima impressione in questi casi rappresentano un elemento importante.

Come scegliere la scuola primaria: consigli

Un primo consiglio è di frequentare con tranquillità gli open day organizzate dalle diverse strutture e di non fidarci ciecamente delle impressioni di parenti o amici. Ormai ogni scuola organizza gli open day delle intere giornate in cui la scuola resta aperta per permettere ai genitori di visionarla. In questo periodo insegnanti e dirigenti si organizzano in modo da mostrare ai futuri alunni  cosa la struttura offre o far respirare l’atmosfera presente all’interno dell’istituto. Questo servizio ci offre la possibilità di formarci un’impressione che ci sarà utile nella scelta finale.

Ti potrebbe interessare anche: Tuo figlio è vittima di bullismo?

Un altro aspetto da tenere in conto è la distanza della scuola dalla nostra residenza, avere la scuola vicino ci permette di raggiungerla a piedi e inoltre permette ai bambini di fare amicizia con compagni che abitano nel quartiere e quindi sarà più facile organizzare delle merende insieme. Inoltre se le famiglie abitano vicine sarà più facile aiutarsi nel prendere e portare a scuola i figli e gli amichetti, magari facendo a turno.

Bisogna inoltre tenere in considerazione l’offerta formativa extra che la struttura offre. Cioè di corsi che vengono proposti ai bambini durante l’orario scolastico. I dettagli relativi a questi corsi (POF) vengono generalmente presentati ai genitori durante l’open day, di solito tra questi corsi rientrano il teatro, canto, musica e corsi di ginnastica.

In ultimo ma non meno importante visto che i nostri figli passeranno gran parte delle loro giornata tra le mura scolastiche la struttura quindi ha una sua importanza. Non dovrebbe perciò mancare: un giardino o  un cortile dove i bambini possono giocare ; aule ampie e luminose; una palestra dove fare ginnastica; muri e soffitti in buono stato di mantenimento; una mensa agibile; bagni puliti.

Ti potrebbe interessare anche: Tuo figlio è vittima di bullismo?