Home Attualità

“Non torno per Natale”: il crudele scherzo telefonico degli studenti fuori sede

CONDIVIDI

“Abbiamo chiesto ad alcuni studenti fuori sede di chiamare a casa e dire ai parenti che non tornano a casa per Natale

Così inizia l’ultimissio video pubblicato dal collettivo Casa Surace: uno scherzo crudele e strappacuore che ha subito conquistato il web.

schermata-2016-12-22-alle-11-45-07

L’idea di partenza era quella di vedere come avrebbero reagito le famiglie del sud all’eventualità che i piccoli di casa emigrati per lo studio non srebbero tornati a casa per festeggiare il Natale con i propri cari. La conclusione? Ce la dice la descrizione stessa del video: “Perchè a Natale si scende giù. Punto.”

“Non toro a Natale”

Il telefono squilla e dall’altra parte ci sono nonna, mamma, papà, pronti a rispondere. E’ una scena tipo che ogni figlio conosce più che bene e, a maggior ragione, la conoscono gli studenti fuori sede: la lontananza da casa sa infatti rendere simili momenti ancor più sentiti, attesi e intensi, forse troppo intensi.

Già perché quando i ragazzi di Casa Surace hanno chiesto ad alcuni di questi giovani di utilizzare il momento della magica telefonata per dire che non sarebbero tornati a casa per le Feste le risposte non si sono certo fatte attendere.

Nonne disperate che paventano lo spauracchio della loro morte sempre più vicina, padri infuriati pronti a tagliare i viveri, madre che insinuavano abusi alcolici celati dietro la telefonata e chi più ne ha più ne metta. Il video che potrete ammirare qua sotto svela tutto l’attaccamento viscerale del sud per l’idea stessa di famiglia e, oltre a tante risate, ci regala anche uno di quei sorrisi che solo il Natale può donare, ovviamente se condiviso con i propri cari.

Se dunque avete ancora qualche dubbio su cosa fare il 24 e il 25 dicembre seguite il filmato di oggi e fidatevi, cancellerete ogni perplessità dalla vostra mente e dal vostro cuore!