Home Contorni

Patate alla savoiarda: variante di un classico del Piemonte

CONDIVIDI

Patate e emmenthal, il connubbio perfetto per dar vita a un contorno sfizioso e originale, perfetto anche per un buffet o, semplicemente, per sostituire in modo leggere un secondo piatto. Oggi, su CheDonna.it, vi insegnamo come preparre delle golosissime patate alla savoiarda, un piatto di origine piemontese che vi garantirà un figurone con qualsiasi genere di invitato.

schermata-2016-12-22-alle-12-09-39

Chi può resistere infatti a una fumante e filante teglia di patate? Anche il commensale più schizzinoso non avrà certo nulla da ridire difronte a una simile bontà. Scopriamo allora come procedere per realizzare questo piatto da gourmet, capace di fare la gioia di grandi e piccini.

La riceta delle patate alla savoiarda

Pochissimi ingredienti basteranno per portare in tavola questo sfizioso contorno, filante e golosissimo. Scopriamoli subito così da metterci velocemente all’opera:

  • Patate 1 kg
  • Emmentaler 200 gr
  • Burro 150 gr
  • Latte intero 1 bicchiere
  • Sale q.b.

Il primo step sarà anche il più noioso: pulire e tagliare le patate a fette non troppo sottili. Un duro lavoro che però risulta indispensabile per iniziare la ricetta. Rimbocchiamoci le maniche allora e iniziamo a pelare le patate. Una volta fatto ciò basterà farle sbollentare per una decina di minuti in acuqa e sarà già il momento di prendere la teglia da forno. Quest’utima andrà accuratamente imburrta per poi stendervi sopra le fette di patate, facendo attenzione che lo strato sia ben compatto. Ricopriamo con dadini di formaggio, qualche fiocchetto di burro e versiamoci sopra il latte. Inforniamo il tutto a 180 gradi fino a gratinatura. Il piatto è pronto per essere portato a tavola!

Che cosa dire di più? Una bontà che può essere compresa a fondo solo se gustata calda e filante. Cliccate allora play sul video tutorial, seguite attentamente tutti i passaggi e le varie indicazioni e preparatevi a leccarvi i baffi e non solo. Buona appetito a tutte!