Home Salute e Benessere

Batuffolo di cotone e alcool all’ombelico, a cosa serve?

CONDIVIDI

Tosse, raffreddore, dolori mestruali e muscolari, tutto questo può essere “alleviato” se applicate un batuffolo di cotone e alcool nell’ombelico, un rimedio della nonna.

Già, è una pratica diffusa e per qualcuno sicuramente efficace. E’ un rimedio della nonna, come tanti di cui siamo a conoscenza. Un rimedio economico e semplice la cui preparazione non richiede tempo né particolari attenzioni.

Rimedio della nonna sì, ma da usare con le pinze!

Batuffolo2

Ovviamente, il web pullula di rimedi naturali per combattere uno stato influenzale, dolori muscolari, crampi addominali (dovuti al ciclo mestruale) e così via, ma per quanto questi possano essere efficaci è sempre bene applicarli con le dovute accortezze.

VIDEO NEWSLETTER

Tanto è vero che c’è stata una vera campagna di contrattacco per questo metodo naturale del batuffolo di cotone imbevuto nell’alcool da applicare all’ombelico. Più precisamente, sopra l’ombelico. Basta prendere un batuffolo di cotone, immergerlo nel alcool etilico, strizzarlo per far uscire l’alcool in eccesso e applicarlo proprio sopra l’ombelico. Per tenerlo fermo e in posizione, utilizzate un cerotto, una benda o un panno sempre da attaccare con del nastro (fonte: sito evoluzionecollettiva – febbraio 2016).

Detto questo, specifichiamo che non è un rimedio che aiuta tutti, anzi, per cui è doveroso fare anche della contro-informazione, per correttezza verso i nostri lettori.

Originariamente, la notizia fu pubblicata proprio dal sito citato come fonte a cui fu applicato il disclaimer “copyright” alla fine dell’articolo. La ricerca di butac.it, ha però rivelato che questo rimedio naturale pubblicato ha le sue radici nel lontano 2014, dove non era l’alcool il protagonista, ma il brandy.

L’idea era proprio quella di intingere un batuffolo di cotone nel brandy, un toccasana per qualcuno.

Ecco i suoi benefici