Home Salute e Benessere L’ictus si previene a tavola: gli alimenti consigliati

L’ictus si previene a tavola: gli alimenti consigliati

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:04
CONDIVIDI

L’ictus si può prevenire anche con un’alimentazione sana. Ecco i consigli degli esperti.

Cibo salutare (Thinkstock)
Cibo salutare (Thinkstock)

Abbiamo scritto in più occasioni dell’importanza di una alimentazione sana per mantenere un buono stato di salute e prevenire le malattie, anche quelle più gravi come i tumori e le patologie cardiovascolari. Ora, nuovi suggerimenti ci vengono dagli esperti su come prevenire l’ictus a tavola, grazie al consumo di cibi specifici.

L’ictus cerebrale è la seconda causa di morte a livello mondiale e la mortalità è destinata ad aumentare negli anni a causa dell’invecchiamento della popolazione. Inoltre, come abbiamo visto qualche tempo fa, le donne sono particolarmente esposte al rischio di ictus. I consigli su come prevenirlo sono quindi indicati soprattutto per noi donne.

Questa terribile malattia può essere prevenuta nell’80% dei casi, ecco perché seguire i consigli degli esperti è molto importante. Alice Italia Onlus (Associazione per la lotta all’ictus cerebrale) spiega che la prevenzione dell’ictus inizia proprio a tavola, seguendo i punti principali della dieta mediterranea. Buone abitudini alimentari che vanno prese fin da piccoli.

Ictus: gli alimenti per la prevenzione

Tra gli alimenti maggiormente indicati per la prevenzione dell’ictus ci sono, ovviamente, frutta e verdura, in particolare agrumi, mele, pere e verdure a foglia. E’ importante, poi, consumare olio extravergine di oliva, acidi grassi omega3, contenuti nel pesce, fibre, vitamine B6 e B12, calcio e potassio. Tutti nutrienti salutari che aiutano nella prevenzione di questa grave malattia vascolare.

Secondo gli esperti, è sufficiente incrementare di 200 grammi al giorno il consumo degli alimenti sopra indicati per far diminuire sensibilmente il rischio di ictus. Il consiglio è quello di seguire un’alimentazione bilanciata, consumando pesce almeno 2 volte a settimana, soprattutto salmone, pesce spada, pesce azzurro o trota, ridurre considerevolmente il sale (massimo 5 grammi al giorno), consumare almeno 3 porzioni di frutta e almeno 2 di verdura al giorno, limitare grassi e condimenti di origine animale, infine bere al massimo 2 bicchieri di vino al giorno.

Questi sono i suggerimenti di Alica Italia Onlus, che dedica il mese di aprile alla prevenzione dell’ictus cerebrale, con diverse iniziative di informazione e sensibilizzazione. Per informazioni: www.aliceitalia.org