Giorgia Meloni sindaco di Roma, la leader politica parla della sua candidatura

0
2

Giorgia Meloni si è candidata ufficialmente alle elezioni per il sindaco di Roma. La leader di Fratelli d’Italia ha presentato la sua candidatura alla stampa. Ecco le sue dichiarazioni.

Giorgia Meloni (Foto Facebook)
Giorgia Meloni (Foto Facebook)

“Oggi iniziamo una fase di ascolto dei cittadini romani, delle associazioni e delle categorie. Vi diamo appuntamento al primo fine settimana di aprile quando racconteremo le nostre idee e il nostro sogno per Roma”.

Così scrive Giorgia Meloni sul suo profilo Facebook ufficiale aprendo la campagna elettorale per la corsa a sindaco di Roma. L’annuncio era atteso da qualche giorno e nonostante gli insulti sessisti per il fatto di aver deciso di candidarsi a sindaco della capitale mentre è incinta e i tentativi di Silvio Berlusconi di farla desistere, Giorgia Meloni è andata dritta per la sua strada e ha deciso di candidarsi.

Calzante il commento della Meloni che mette a tacere tutti i malpensanti per aver deciso di candidarsi mentre è in dolce attesa.

“In una città come Roma che ha come simbolo una lupa che allatta due gemelli, non sarà un problema un sindaco che allatta un bambino”

Ieri a Roma, davanti al Pantheon Giorgia Meloni ha tenuto una sorta di conferenza stampa-comizio e ai tantissimi giornalisti che erano li a raccogliere le sue dichiarazioni ha detto:

“Sono venuta ad annunciare dopo attenta e accurata riflessione che ho deciso di correre per la carica di sindaco di Roma. Bisogna tornare all’orgoglio di essere romani: prima c’era l’orgoglio di essere cittadino romano, ora si pensa ai topi, a mafia capitale: sono spaventata che i cittadini non ci credano più. Bisogna tornare all’orgoglio di dire ‘civis romanus sum’, bisogna alzare la testa”.

Sulla sua scelta da un punto di vista più personale, Meloni ha spiegato:

“Credo che una donna debba scegliere liberamente, nessun uomo può dire ad una donna cosa deve fare o non fare. Per questo ho scelto di scendere in campo anche se incinta. E Roma ha come simbolo una lupa che allatta due gemelli. Avrei preferito godermi i mesi più belli per una donna in un altro modo, ma ho sempre considerato che se non ci fosse stata un’opzione migliore la mia candidatura sarebbe stata in campo”.

La neo candidata ha anche rivolto un appello a Guido Bertolaso a collaborare, ma il candidato sindaco di Berlusconi ha risposto picche: non rinuncia alla sua candidatura.

“Non mi interessa la leadership del centrodestra – ha continuato Giorgia Meloni -, mi interessano i romani. Voglio fare un appello a Salvini, a Berlusconi e a tutto il campo del centrodestra: aiutatemi a non lasciare Roma ai 5 stelle, vinciamo insieme, si può fare”.