Home Salute e Benessere

Celiachia: casi in forte aumento in Italia

CONDIVIDI

Sono in aumento i casi di celiachia in Italia. Tutti i particolari da CheDonna.it.

Grano (Pixabay)
Grano (Pixabay)

Secondo l’ultima relazione sulla celiachia consegnata dal Ministero della Salute al Parlamento e pubblicata sul sito web del ministero, i celiaci in Italia sono in forte aumento. In soli due anni, dal 2012 al 2014, sono aumentati del 15%. La metà di loro vive al Nord.

Nella relazione si legge che nel 2014 risultavano 172.197 celiaci, mentre nel 2012 erano 148.662, quindi sono 23.535 in persone in più, con una crescita di circa il 15,8%. In Lombardia i casi di celiachia sono 30.000. Il 48% delle diagnosi è concentrato al Nord, il 22% al Centro, il 19% al Sud e l’11% nelle Isole.

La celiachia è una malattia autoimmune dell’intestino tenue che si sviluppa in soggetti geneticamente predisposti in seguito all’assunzione del glutine, una proteina presente nei cereali, quali frumento, farro, segale e orzo. La celiachia colpisce di più le donne che gli uomini, il rapporto è di due a uno.

I celiaci possono alimentarsi solo con cibi e cereali senza glutine. Per questo motivo da qualche tempo sono stati immessi sul mercato tantissimi prodotti, dalla pasta, alla pizza ai biscotti, “gluten free”. La corretta alimentazione è dunque fondamentale in caso di celiachia.

Per via della dieta particolare che devono seguire i celiaci, molti ristoranti e mense si stanno adeguando. La celiachia, infatti, può essere considerata a tutti gli effetti una malattia sociale per le implicazioni che ha nella vita di tutti i giorni, non solo delle persone malate, ma anche di quelle che le circondano, dalla famiglia, al lavoro, alla scuola.

La relazione del Ministero della Salute sulla celiachia la trovate a questo indirizzo.